MANTOVA – VALLETTA VALSECCHI SI TRASFORMA IN EPICENTRO CULTURALE

Da six don Alberto Formigoni - Giuliano Annibaletti - Mario Anghinoni - Mattia Palazzi - Cristina Cazzola e Cesare Guerra

Da six: don Alberto Formigoni – Giuliano Annibaletti – Mario Anghinoni – Mattia Palazzi – Cristina Cazzola e Cesare Guerra

di Paolo Biondo

Presentato questa mattina (30 marzo) nella sala delle Colonne alla Biblioteca comunale Baratta EPICENTRO CULTURALE DIFFUSO VALLETTA VALSECCHI, progetto triennale ideato dall’Associazione Segni d’infanzia in partenariato con Biblioteca Baratta, Cooperativa Alce Nero, CHARTA Cooperativa Soc. Onlus e Parrocchia Gradaro, con il sostegno di Fondazione Cariplo.

Alla conferenza erano presenti il sindaco di Mantova, Mattia Palazzi, Cristina Cazzola, presidente di Segni d’Infanzia, Cesare Guerra, responsabile della Biblioteca Baratta, Giuliano Annibaletti di Cooperativa Charta, Don Alberto Formigoni, parrocchia Gradaro e Mario Anghinoni di Fondazione Cariplo.

Epicentro

L’intento – come hanno spiegato il sindaco e i responsabili delle associazioni – di trasformare il quartiere di Valletta Valsecchi in un Centro Culturale Diffuso attraverso il coinvolgimento attivo degli abitanti, delle scuole e delle associazioni e grazie al teatro e a proposte culturali in grado di generare integrazione tra i diversi gruppi etnici che vivono nel quartiere e tra questi e il resto della città. L’obiettivo principale è raggiungere le fasce più deboli, solitamente escluse dalla vita culturale della città per diverse ragioni – l’abitare in una zona periferica, la mancanza di risorse necessarie per accedervi, il non essere raggiunti da tutte le informazioni – facendo emergere in essi una necessità nuova: nutrirsi di cultura, prendere parte alle attività da protagonisti e ritrovarvi qualcosa di se stessi e della propria cultura d’appartenenza. Allo stesso tempo si vuole stimolare gli abitanti della città – che spesso identificano solo il centro cittadino come spazio culturale attivo – a frequentare anche le zone periferiche che si attivano per essere motore di eventi culturali. Saranno 36 mesi di attività con diverse tipologie di azioni pensate per dare agli spazi del quartiere nuovo significato, trasformandole in sedi per lo sviluppo della vita di comunità”.

Il programma verrà articolato da feste stagionali e il denominatore comune per stimolare la comunità all’aggregazione sarà il teatro e il laboratorio didattico suddiviso in tre spazi fulcro delle azioni come lo Spazio Gradaro (sala teatrale e giardino) HUB Socio Educativo di via L. C. Volta e Biblioteca Baratta.

Ci saranno diverse tipologie di laboratori, tutti finalizzati a raccogliere racconti ed esperienze condivise dalla comunità, produrranno materiali e contenuti per gli eventi programmati durante l’anno. I destinatari saranno le scuole e abitanti del quartiere, i formatori dei Grest, grazie alla collaborazione con Generazione HUB e gli stessi gruppi di Cred e Grest estivi, i genitori di Valletta Valsecchi coinvolti anche grazie alla collaborazione con AGE Mantova Gradaro.  

C’era una volta… Valletta si racconta – Laboratori per la creazione di una bibliografia di quartiere, recuperando storie e libri d’infanzia dei genitori residenti;

What is home? – Residenza d’artista con percorso di ricerca teatrale per creare insieme un vero e proprio spettacolo sul tema “casa/identità”. Tra le tappe di lavoro anche l’intervento di un’esperta antropologa del Museo Benaki di Atene;

Il museo degli oggetti dimenticati – Laboratori per la creazione di collezioni di oggetti, simbolo della cultura migrante stratificata nel quartiere;

Il quartiere visionario – Appuntamenti di formazione dello spettatore in cui apprendere, attraverso la visione condivisa di video, gli elementi base di lettura di uno spettacolo teatrale per poi scegliere insieme alla Direzione artistica la proposta da programmare per la festa d’AUTUNNO

Sintonizzati sul quartiere! – Laboratori radiofonici in collaborazione di Radio Bruno per la creazione e registrazione di promo in grado di raccontare il quartiere;

Segnaletica d’artista – Laboratori di arredo urbano per la creazioni di installazioni artistiche destinate a decorare, ma anche informare il quartiere sulle attività in atto;

Laboratori di letture ad alta voce coordinati con i gruppi di lettura “Nati per leggere”.

 

Altra novità messa in programma dagli organizzatori è che ogni anno un artista o un gruppo di artisti diversi abiteranno nel quartiere instaurando con gli abitanti una relazione creativa e i primi a prendere la residenza nel 2016 saranno gli artisti del Teatro del Piccione, una delle più rappresentative del panorama nazionale, presente sul circuito estero di Francia e Svizzera, che affianca alla creazione di spettacoli e alla programmazione di eventi e rassegne, anche un’attività di formazione. Il Teatro del Piccione sarà in Valletta dal 26 al 30 aprile e condurrà un percorso di ricerca teatrale sul tema dell’identità dal titolo “What is home?” con performance e spettacolo a seguire.        

Una serie di 24 “presentazioni creative” – dal titolo P-Assaggiper raccontare il quartiere e il fermento culturale in atto vengono realizzate da CHARTA Coop. Soc. – specializzata nel settore Biblioteche e animazione alla lettura – tra le biblioteche di Mantova e delle province limitrofe, oltre che in città e nel quartiere stesso. Con l’ausilio della lettura drammatizzata e del mezzo Bibliobus, le presentazioni si configurano al tempo stesso come dei trailer di promozione del nuovo Centro Culturale Diffuso – per invitare nuovo pubblico a scoprire le attività presenti nel quartiere – e performance autonome e interattive.  Inoltre ci saranno Esplorazioni Culturali, Punti di Ascolto

Il Nuovo Centro Culturale Diffuso Valletta Valsecchi si sviluppa su tre luoghi del quartiere caratterizzati con funzioni specifiche, riconoscibili e fruibili come:

Spazio Gradaro. Comprende i locali annessi alla parrocchia del Gradaro dotati di sala teatrale, giardino esterno e zona cucina. Sarà oggetto di una serie di adeguamenti per renderlo sempre più funzionale e accogliente. Con l’intento di trasformarlo in una moderna “salle des festes” ospiterà le feste stagionali e le residenze d’artisti.

Spazio HUB di via L.C. Volta, sede di Coop. Alce Nero e Segni d’infanzia, con centro servizi alla persona polifunzionale convenzionato con il Comune di Mantova, Ludoteca e Centro di aggregazione giovanile. Manterrà le sue funzioni principali accogliendo anche attività e laboratori connessi al progetto.

Biblioteca Comunale G. Baratta. Biblioteca e Mediateca della città con sede nel quartiere, centro del Sistema Bibliotecario Grande Mantova. Il progetto mira a implementare la frequentazione di questo luogo e quindi il legame con i libri e la lettura attraverso attività mirate. Gli spazi della Biblioteca si aprono ai laboratori per la creazione di una “bibliografia del quartiere” e a quelli di letture ad alta voce per mamme e insegnati con interventi di figure specializzate nel settore.

Il sindaco Palazzi ha dichiarato che nel segno dell’impegno il Comune di Mantova ha stabilito che sia la Biblioteca Baratta e sia la Biblioteca Teresiana avranno orari apmliati di accesso al pubblico e per quanto riguarda la Biblioteca Baratta nei giorni di martedì e giovedì gli orari saranno prolungati fino alle ore 22,30 mentre il sabato fino alle 18,00.

Uno degli aspetti fondamentali del progetto è la necessità di connettere il quartiere con la vita culturale della città soprattutto in occasione di alcuni eventi particolari e di richiamo nazionale Festivaletteratura e Trame Sonore di OCM, così come implementare la frequentazione di eventi storici già presenti nel quartiere, nati con Valletta Viva. Per perseguire tale obiettivo gli abitanti del quartiere vengono accompagnati dallo staff di EpiCentro Culturale in “Esplorazioni culturali” in città, due per ogni anno, a settembre in coincidenza di Festivaletteratura e a giugno per le giornate del festival Trame Sonore, permettendo loro di avvicinarsi a queste manifestazioni e scoprirne le diverse tipologie di eventi di carattere musicale e letterario.

20160330_121009.jpg

 CALENDARIO DEGLI APPUNTAMENTI 2016

APRILE – Il quartiere visionarioappuntamenti di formazione dello spettatore

I cittadini del quartiere dopo un divertente percorso di formazione alla lettura dello spettacolo hanno la possibilità di scegliere, visionandoli in video e attraverso materiali di presentazione, gli spettacoli da programmare all’interno della festa d’AUTUNNO.

Per adulti.

APRILE/MAGGIOC’era una volta… Valletta si racconta, Il museo degli oggetti dimenticati, What is home? e Segnaletica d’artista – 4 tipologie di laboratori creativi

All’interno delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado dell’IC Mantova 2 con sede in Valletta Valsecchi e in scuole secondarie di secondo grado della città vengono realizzati i cicli di laboratori destinati a coinvolgere attivamente gli abitanti nella produzione culturale del nuovo EpiCentro Culturale Diffuso.

Per scuole.

10 APRILESintonizzati sul quartiere! e Segnaletica d’artista Laboratori creativi

La scoperta del quartiere passa anche attraverso la radio grazie ai laboratori realizzati in collaborazione con Radio Bruno in cui i bambini possono registrare divertenti speakeraggi per raccontare Valletta Valsecchi. L’evento s’inserisce all’interno della Fiera del Broccante presso la piazza e le vetrine sfitte di via Ariosto insieme al laboratorio di arredo urbano per dipingere su stoffa i primi segni destinati alle installazioni artistiche che decoreranno gli spazi del quartiere.

Per bambini e famiglie.      

DAL 26 AL 29 APRILEWhat is home? – Residenza d’artista

Condotto dalla compagnia Teatro del Piccione il percorso di ricerca porterà alla strutturazione di una performance agita dagli abitanti del quartiere sul tema dell’identità a partire dalla domanda “cosa è casa?”.

Dedicato al mattino alle scuole e in orario pomeridiano e serale a gruppi di adolescenti e genitori.

30 APRILE – What is home? – Performance teatrale

Azioni performative diffuse in alcuni luoghi del quartiere – tra le scuole e lo Spazio Gradaro – risultato della residenza d’artista “What is home?”, condotto dalla compagnia Teatro del Piccione insieme a scuole e abitanti sul tema dell’identità.

Per ragazzi, bambini e famiglie.

29 MAGGIO – C’era una volta in Valletta… La Bibliografia del quartiere Esposizione di libri manufatti

Presso la Biblioteca Baratta, all’interno della rassegna Piccoli Editori vengono presentati ed esposti i primi libri fatti a mano e realizzati dai bambini delle scuole partecipanti ai laboratori per la creazione di una “bibliografia del quartiere”.

Per bambini e famiglie.

29 MAGGIO P-Assaggi Letture drammatizzate

In occasione della rassegna Piccoli Editori, la prima della serie di otto presentazioni creative annuali e itineranti a cura di CHARTA Coop previste per comunicare al territorio di Mantova e provincia la vitalità di EpiCentro Culturale e le sue iniziative. Per bambini e famiglie.

3 GIUGNO – P-Assaggi Letture drammatizzate

La seconda della serie di otto presentazioni creative annuali e itineranti a cura di CHARTA Coop previste per comunicare al territorio di Mantova e provincia la vitalità di EpiCentro Culturale e le sue iniziative.

Per bambini e famiglie.

4 e 5 GIUGNO – Esplorazioni culturali – Visione accompagnata

Le famiglie del quartiere sono accompagnate dallo staff di EpiCentro Culturale a partecipare agli eventi della grande manifestazione musicale organizzata dall’Orchestra da Camera di Mantova ospitata tra le bellissime sale di Palazzo Ducale.

Per famiglie.      

11 GIUGNO – Festa d’ESTATESpettacoli e performance teatrali

Performance e spettacoli gratuiti sul tema “What is home?”, un inedito format con attori d’eccezione, letture animate e una mostra da Il museo degli oggetti dimenticati (esito dei laboratori condotti nelle scuole) tra gli spazi delle scuole di quartiere e lo Spazio Gradaro.

Per bambini, famiglie e ragazzi.

3 LUGLIO – Festa d’ESTATE… Reoladed! – Spettacoli e performance teatrali

Una full immersion nel tema “What is home?” con performance interattive negli spazi del quartiere, tra le vetrine e la piazza di via Ariosto – dove incontrano la Fiera del Broccante – e che si conclude in Spazio Gradaro con uno spettacolo della compagnia Teatro del Piccione.

Per bambini, famiglie e ragazzi.

DAL 6 ALL’11 SETTEMBRE – Esplorazioni culturali Festivalletteratura20 – Visione accompagnata

Le famiglie del quartiere sono accompagnate dallo staff di EpiCentro Culturale a partecipare agli eventi della grande manifestazione letteraria che da vent’anni è un appuntamento culturale imperdibile e identitario della città.

Per famiglie.

OTTOBRE – P-Assaggi Letture drammatizzate

In programma tre della serie di otto presentazioni creative annuali e itineranti a cura di CHARTA Coop previste per comunicare al territorio di Mantova e provincia la vitalità di EpiCentro Culturale e le sue iniziative.

Per bambini e famiglie.

NOVEMBRE – P-Assaggi Letture drammatizzate

In programma tre della serie di otto presentazioni creative annuali e itineranti a cura di CHARTA Coop previste per comunicare al territorio di Mantova e provincia la vitalità di EpiCentro Culturale e le sue iniziative.

Per bambini e famiglie.

DAL 26 OTTOBRE AL 2 NOVEMBRE – Festa d’AUTUNNO – Spettacoli e performance teatrali

Spettacoli e performance teatrali di artisti internazionali nel quartiere presso spazio Gradaro, Biblioteca Baratta, HUB e negli spazi della scuola Anna Franck e Don Primo Mazzolari.

Per bambini, famiglie e ragazzi.

17 DICEMBRE – Festa d’INVERNO

Il solstizio d’inverno o festa della luce è un punto comune a tutte le culture, occasione per fare festa tutti insieme con spettacoli e performance teatrali negli spazi del quartiere. È previsto anche un banchetto d’inverno a cui tutti saranno invitati a contribuire nello spirito conviviale e partecipativo del progetto. Per bambini, famiglie e ragazzi.

Un pensiero su “MANTOVA – VALLETTA VALSECCHI SI TRASFORMA IN EPICENTRO CULTURALE

  1. Pingback: IL CALENDARIO DEGLI EVENTI - Mantova 2016

Rispondi