CERLONGO – A VILLA MAGNAGUTI LE OPERE DI ALBERTO VICENTINI

dal 3 al 17 aprile 2016

INAUGURAZIONE 3 APRILE ore 10,30

di G.Baratti

Nell’antico castello di Cerlongo, noto come villa Magnaguti (piazzale S.Pio X n.9), l’artista Alberto Vicentini esporrà le sue opere dal 3 al 17 aprile 2016. La mostra è stata promossa dal Circolo Ricreativo Culturale Castello e dall’Anspi locale e con il patrocinio del Comune di Goito.

La mostra si inaugurerà domenica 3 aprile alle ore 10.30 con presentazione di Learco Zanardi alla presenza dell’artista.

Alberto Vicentini1.jpg

Come viene descritto nella sua biografia, Alberto Vicentini nasce a Cerlongo nel 1946. Si diploma presso la Scuola Statale d’Arte di Guidizzolo nel 1963. Fino al 2000 ha svolto l’attività di stuccatore-decoratore. Negli anni di frequentazione della scuola d’Arte, Vicentini apprese la grande lezione dei Maestri del passato e, mentre altri la abbandonavano per esprimersi in maniere diverse, il giovane artista di Cerlongo approfondì in ogni particolare la lezione che i classici, specialmente quelli fiamminghi, avevano tramandato a quanti, dotati di capacità, credevano nei valori di un classicismo eterno, quindi sempre attuale. Dai dipinti di Alberto Vicentini emergono alcune precise scelte stilistiche, prettamente classiche, che imprimono una precisa identità ai suoi lavori. Artista davvero completo Alberto Visentini ha saputo cimentarsi anche con tutte le altre materie che le arti visive richiedono e, ancora una volta, ottenendo opere di gran godibilità e di rara bellezza. Il suo disegno, dal tempo della scuola sempre icastico e preciso, si è fatto man mano prezioso e analitico, si è arricchito di elementi e di toni, ha guadagnato in profondità e in estensione. Come una sua intima necessità, passando all’olio ed all’acquarello egli ha saputo trasfondere la delicatezza di tocco e l’afflato poetico, confermando quanto la sua preparazione tecnica “classica” sia strumento fondamentale per eseguire qualsiasi soggetto, ottenendo risultati rimarchevoli.

Orari di apertura: venerdì 20.30-22,30; sabato 16-18 / 20,30-22,30; domenica e festivi 16,30-20,00.

 

Rispondi