CAVRIANA – DUE MOSTRE PER UN’ESTATE CULTURALE

villa-mirra a cavriana.jpg

di Mendes Biondo

Un Agosto ricco di mostre quello di Villa Mirra a Cavriana, che ospita due artisti d’eccezione nell’ambito della pittura figurativa e della scultura contemporanea. Da un lato Stefano Solimani con la sua personale dedicata ad opere di «Iperestetismo», un movimento che promuove la bellezza non come fine ma come mezzo di salvezza e di redenzione. Dall’altra le sculture maschie di Italo Duranti, artista a cui il periodico internazionale «Arte In», ha dedicato la sua ultima copertina.

La mostra di Stefano Solimani, dedicata alla grazia femminile, che ha aperto i battenti al pubblico in data 30 Luglio e che rimarrà aperta fino al 25 Agosto, è una perfetta preview di quanto, successivamente, sarà presentato nel complesso museale di Villa Borghese a Roma. La rassegna calibra così, nella misura degli spazi eleganti e raffinati dell’edificio di Cavriana, un’iniziativa in grado di esprimere un forte sentimento della contemporaneità, in ossequio anche all’impegno del maestro che, nel rappresentare un’unica modella, la contestualizza nelle vesti delle più famose figure femminili della storia: da Penelope a Giovanna d’Arco. Solimani crea perciò un evento pittorico senza precedenti, per omaggiare la donna di ogni tempo, fulcro e fonte di passione e sentimenti contrastanti: da eroina ad angelo del focolare, da dark lady a femme fatale, da oscuro oggetto del desiderio a icona della contemporaneità.

Mentre dal 30 luglio al 7 agosto si svolgerà, all’interno delle antiche cantine di Villa Mirra, l’esposizione delle sculture di Italo Duranti, in suggestivi spazi perfettamente restaurati e adibiti ad ambienti espositivi, una parallela personale, sempre a cura di Giammarco Puntelli. L’autore che si è distinto in una produzione che rappresenta, nei temi, fatti di cronaca, da una parte, e il ciclo della vita, osservato con le lenti di una spiritualità laica, dall’altra, è un personaggio geniale e particolarissimo. Lo vediamo arrivare a Cavriana con la sua Harley Davidson. E sentiamo i suoi racconti delle opere più recenti realizzate nelle fonderie bresciane e della sua più recente scultura (il superuomo) acquistata da Donald Trump. Italo Duranti, bresciano di Montichiari e francese, imprenditore, viaggiatore e spirito libero, da qualche anno è diventato un artista raffinatissimo.

ORARI DI APERTURA DELLE MOSTRE dal 30 luglio al 25 agosto Mercoledì, giovedì e venerdì dalle 17,00 alle 19,00 Sabato e domenica: dalle 10,30 alle12,30 – dalle 16,00 alle 19,00 Ingresso libero

Info: 0376781218 – cell. 3474831073 info@terrealtomantovano.it info@prolococavriana.it

(photo web)

Rispondi