MANTOVA – AL VIA I LAVORI DI URBANIZZAZIONE A PONTE ROSSO

 

Mantova Ponte Rosso (foto Italia Nostra).jpg

Lunedì 30 gennaio a Ponte Rosso ha preso il via il cantiere per il completamento delle opere di urbanizzazione del piano attuativo propedeutiche al rilascio dell’agibilità dell’area.

Questo primo lotto di lavori, che per il Comune di Mantova comporta un investimento di 351.270 euro più Iva provenienti dalle fideiussioni versate dalla Cib 95, società proprietaria dell’area, ed escusse nel settembre 2015, permetterà di riqualificare le aree del comparto Ponte Rosso. L’intervento è stato promosso dall’assessore alla Rigenerazione urbana Lorenza Baroncelli, in collaborazione con gli assessori all’urbanistica Andrea Murari e ai Lavori Pubblici Nicola Martinelli.

Sull’area attualmente asfaltata che si trova tra i parcheggi della strada e il dosso adiacente alla ferrovia e che non rispetta la normativa della sicurezza imposta dalle ferrovie, verrà realizzata una fascia alberata necessaria per garantire la distanza minima tra l’area carrabile e i binari come prevede la normativa.

Per garantire una condizione idonea alla crescita e allo sviluppo delle alberature, la pavimentazione verrà sostituita dal terreno vegetale, che sarà poi trasformato in un’area verde irrigata eliminando l’asfalto oggi obsoleto e restituendo il terreno permeabile.

Si prevede, inoltre, la realizzazione di una recinzione invalicabile vicino alla ferroviaria, recinzione costituita da una rete in grigliato metallico alta 2 metri. Attualmente la collinetta è completamente coperta da rovi e da specie arboree spontanee e infestanti, di scarso valore ecologico e paesaggistico. Su indicazione delle normative di protezione delle reti ferroviarie è necessario anche tagliare le ceppaie e pulire l’area con l’obiettivo di ridurre e rendere efficaci i futuri interventi di manutenzione.

ponte-rosso-tombiniAll’interno di quest’area verrà ricavata una pista ciclabile che si collega a nord con il marciapiede esistente largo tre metri e a sud con l’attuale marciapiede ad est di via Gambarara. Nel progetto è previsto il nuovo asfalto e la realizzazione di una nuova illuminazione pubblica sul percorso ciclabile. Saranno puliti i cordoli stradali.

Infine, è in programma il completamento delle pavimentazioni in asfalto che non sono state realizzate dal lottizzante. Saranno rimessi in quota i chiusini, saranno realizzate le nuove pavimentazioni con la segnaletica stradale orizzontale e verticale attualmente mancante.

I lavori sanno eseguiti dalla Emila Asfalti srl (San Felice su Panaro, Modena) e termineranno entro il 13 aprile di quest’anno. La responsabile del procedimento è Marcella Ghidoni, mentre il direttore dei lavori è Davide Zubbi. Ultimato il primo lotto, sarà aperto un nuovo cantiere per portare a termine i lavori del secondo che concluderanno l’intervento del piano attuativo.

(Immagini di Italia Nostra)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.