GOITO – DAL 1° APRILE RIAPRE IL CENTRO PARCO BERTONE CON IL “ROMANTICO CICLOTOUR”

parco dell bertone goito.jpg

Il giardino romantico si potrà visitare anche al sabato pomeriggio

Sabato 1 aprile è la data di riapertura del Centro Parco Bertone che, a partire da questa stagione, sarà aperto al pubblico anche il sabato pomeriggio, oltre che, come da tradizione, in tutti i giorni festivi fino a inizio novembre. In occasione della riapertura si svolge anche “Romantico Ciclotour”, escursione in bicicletta da Mantova (ritrovo alle 14 in piazza Porta Giulia)  al parco che fu residenza estiva dei conti D’Arco, organizzato da AICS e Gruppo Sportivo Monfardini, con il patrocinio del Parco del Mincio. All’arrivo alle Bertone, visita al patrimonio verde del giardino romantico con guida dell’esperta botanica Mariarosa Macchiella .

Il giardino romantico dei mille alberi secolari e delle cicogne bianche, già residenza estiva dei Conti D’Arco, è il centro visita del Parco del Mincio che lo gestisce in comodato per la Fondazione D’Arco e che vi ha svolto anche in questi mesi importanti lavori di riqualificazione del verde. La gestione del luogo è del Parco del Mincio che ha affidato i servizi di apertura festivi all’associazione culturale Amici di Palazzo Te e Musei mantovani, che accolgono il pubblico e che gestiscono anche il garden bar interno, che è completamente e”bio”.

nidi cicogne.jpg

Alle Bertone è possibile trascorrere  la giornata o il pomeriggio in un angolo di verde del tutto insolito: i vialetti fiancheggiano alberi secolari provenienti da diversi continenti e autoctoni, cespugli e fiori sono disseminati nel sottobosco e guardando in su in questa stagione si possono ammirare le grandi cicogne bianche  impegnate a costruire i loro grandi nidi. Ora che la vegetazione non è ancora fitta si può ammirare il nuovo nido fatto da una coppia di cicogne selvatiche sulla cima del Ginkgo biloba, che è l’esemplare più alto d’Italia. Ma le cicogne lì sono di casa anche sulla grande farnia che si osserva dalla radura e sulla cima dell’altissimo cedro del libano che svetta sul retro della palazzina audiovisivi.  Un nuovo pieghevole illustrativo corredato da piccola mappa è a disposizione dei visitatori all’ingresso.

Le Bertone sono un esempio, divenuto ormai solido nel tempo, di collaborazione tra pubblico e privato: la proprietà è infatti della Fondazione D’Arco che lo ha ceduto in comodato gratuito al Parco del Mincio. Il Parco del Mincio lo ha riaperto al pubblico e nel tempo lo ha riqualificato, realizzando importanti e continui  interventi di restauro sugli edifici e sul patrimonio arboreo e ne ha fatto un cento visita e un luogo di riferimento per l’educazione ambientale, dove si recano ogni anno un centinaio di classi e si occupa della promozione e valorizzazione. E la collaborazione pubblico-privato prosegue con successo anche nel servizio di apertura al pubblico, che il Parco ha affidato negli ultimi anni all’associazione Amici di Palazzo Te e museo mantovani che collabora con il Parco anche nelle attività di animazione estiva della rassegna “Estate alle Bertone”.

Per le attività di educazione ambientale il Parco si affida alle guide naturalistiche della cooperativa Alkèmica. Anche il volontariato fa la sua parte: gli stessi Amici di Palazzo Te vi operano anche con alcuni volontari e hanno anche contribuito a migliorare l’area del bio bar e le Guardie Ecologiche (GEV) dell’ente Parco forniscono un aiuto saltuario in biglietteria.

(photo Parco del Mincio)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.