CURTATONE – LA FESTA PROVINCIALE DEL PD CAMBIA SEDE E SI RINNOVA

 

festa-provinciale pd.jpgSI PARLERÀ DI SICUREZZA, AMBIENTE,PENSIONI, FORMAZIONE, REGIONE

Torna in una veste completamente nuova la Festa de l’Unità Provinciale, promossa dalla Federazione Provinciale del Partito Democratico in collaborazione con il Circolo PD di Curtatone. Tante e significative le novità, a partire da luogo e date. La storica Festa Provinciale del PD, infatti, cambia sede: non si terrà più a Suzzara, ma nell’Area Feste Boschetto di Curtatone, una collocazione che consente di ridurre le spese e di coinvolgere maggiormente il territorio provinciale. Viene spostato anche il periodo: nove giorni in giugno invece delle tre settimane in agosto.

La prima parte da giovedì 15 a lunedì 19 giugno 

e la seconda parte da giovedì 22 a domenica 25 giugno

Abbiamo accettato la sfida di cambiare. – commenta il Segretario Provinciale del Partito Democratico Antonella Forattini – L’abbiamo fatto con una punta di nostalgia per la sede di Suzzara, che per tanti anni ha ospitato il nostro appuntamento, ma soprattutto con entusiasmo e voglia di rinnovarci”.

Ciò che resta invariato è lo spirito della Festa de l’Unità che unisce la riflessione su temi di attualità a un’occasione per conoscersi, ritrovarsi, stare insieme, condividere.

Quasi ogni sera si terrà un dibattito. Si parlerà delle prospettive del Partito Democratico e delle prossime sfide da affrontare a livello locale, regionale e nazionale; ma anche di tanti temi d’attualità.

Ospiti politici, amministratori, studiosi ed esponenti della società civile che si mettono a confronto in un dialogo aperto e costruttivo. Tra questi, l’incontro con il Ministro Roberta Pinotti giovedì 22, dove si parlerà di sicurezza in un tempo in cui la paura rischia di condizionare sempre più spesso la nostra vita quotidiana. Si parlerà poi del percorso che attende la Regione Lombardia verso le elezioni del 2018, con il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori e il Segretario regionale PD Alessandro Alfieri (sabato 17). Sotto la lente anche il sistema pensionistico e il suo necessario adeguamento, che sarà oggetto di un confronto tra l’esperta e deputata Marialuisa Gnecchi e le associazioni sindacali (lunedì 19). Insieme al noto psicanalista Massimo Recalcati (venerdì 23 – data da confermare) ci si confronterà sulla necessità di fornire un’adeguata formazione politica alla futura classe dirigente anche con l’obiettivo di combattere le minacce populiste attraverso conoscenza e preparazione. Infine, focus sulle città “green” insieme alla deputata ambientalista Chiara Braga (sabato 24).

Il programma potrebbe subire variazioni. Per informazioni: www.pdmantova.it, Facebook “PD Federazione Mantova”.

Alla nuova Festa de l’Unità al Boschetto di Curtatone non mancheranno, poi, la buona cucina con i piatti della tradizione mantovana, musica ogni sera con le migliori orchestre di liscio e, infine, cultura. Durante tutta la durata della festa sarà, infatti, possibile visitare la mostra “Fotografia e pittura. Due visioni di una Mantova da scoprire”, con tele di Franco Stefanelli e fotografie di Silvia Talarico che raccontano una Mantova inedita e nascosta.

DIBATTITI, INCONTRI, RIFLESSIONI

Giovedì 15 giugno, ore 20 INAUGURAZIONE

Sabato 17 giugno, ore 21.15 LA LOMBARDIA CHE VERRÀ

IL FUTURO DELLA REGIONE TRA SFIDE ELETTORALI E RIFLESSIONI SULL’AUTONOMIA

Incontro con Alessandro Alfieri (Segretario Regionale PD Lombardia), Giorgio Gori (Sindaco di Bergamo), Mattia Palazzi (Sindaco di Mantova) e Antonella Forattini (Segretario Provinciale PD Mantova).

Quella che si apre è una fase particolarmente delicata per il governo della Regione Lombardia, tra il dibattito sull’autonomia (con l’annunciato referendum) e le elezioni regionali che attendono i lombardi nel 2018, dove il Partito Democratico sarà chiamato a giocare una partita cruciale. In preparazione di questo importante appuntamento, la Segreteria regionale del PD ha avviato un percorso che punta al massimo coinvolgimento dei cittadini in un dialogo costante, che proseguirà da ora al momento delle urne.

Gnecchi-PD-Il-decreto-pensioni-va-nella-giusta-direzione.jpg

Lunedì 19 giugno, ore 21.15 PENSIONI: LA RIDUZIONE DEL DANNO

PROBLEMI SOCIALI E SOLUZIONI LEGISLATIVE DOPO I GOVERNI BERLUSCONI E MONTI

Incontro con Marialuisa Gnecchi (Capogruppo PD della Commissione Lavoro della Camera e autrice insieme a Cesare Damiano del libro “Pensioni: la riduzione del danno”), Daniele Soffiati (Segretario Generale CGIL Mantova), Dino Perboni (Segretario Provinciale CISL) e Paolo Soncini (Segretario Generale UIL Mantova); modera Sabrina Pinardi (Corriere della Sera).

Dove nascono i problemi del nostro sistema previdenziale? I termini affrettati e confusi con cui è stata realizzata la manovra previdenziale attuata a fine 2011 dal Governo guidato da Mario Monti – quello in cui la responsabilità del Ministero del Lavoro pesava sulle spalle di Elsa Fornero – hanno creato più problemi di quelli che la manovra stessa ha risolto.

MINISTRO DELLA DIFESA ROBERTA PINOTTI.jpg

Giovedì 22 giugno, ore 21.15 

INCONTRO CON IL MINISTRO DELLA DIFESA ROBERTA PINOTTI

In una fase storica di tensioni internazionali e minacce terroristiche, la nostre abitudini quotidiane e il nostro stile di vita sono minate dalla paura che, come abbiamo visto nelle cronache recenti, può raggiungere livelli drammatici e incontrollabili. Siamo, quindi, chiamati a ripensare il nostro concetto di sicurezza.

Massimo Recalcati.jpg

Venerdì 23 giugno (data da confermare), ore 21.15 COLTIVARE IL PENSIERO

IL VALORE DELLA FORMAZIONE POLITICA PER IMPARARE A LEGGERE LA SOCIETÀ E LE SUE TRASFORMAZIONI E COMBATTERE I POPULISMI

Incontro con Massimo Recalcati (Psicoanalista e fondatore della Scuola di Partito Pierpaolo Pasolini), Pietro Bussolati (Segretario Federazione PD Milano Metropolitana) e Beatrice Benaglia (Segretario Giovani Democratici di Mantova).

La crisi della politica è un’emergenza del nostro tempo. Questa crisi è anche crisi della formazione alla politica. In un tempo dominato dall’idolatria del presente tutto pare schiacciato sulla dimensione acefala dell’attualità. Viene meno lo sforzo del pensiero critico e la sua necessità di tempi lunghi. Rilanciare l’importanza della formazione alla politica è lo scopo principale della “Scuola di Partito Pier Paolo Pasolini”, fondata a Milano da Massimo Recalcati per formare la classe dirigente di domani del Partito Democratico. Si tratta di ridare alla politica il suo necessario respiro culturale, di coltivare lo sguardo storico-genealogico, il pensiero articolato, la capacità di leggere con strumenti adeguati le trasformazioni in corso e i nuovi orizzonti del mondo contemporaneo.

Chiara Braga.jpg

Sabato 24 giugno, ore 21.15 IL PATTO AMBIENTE-CITTÀ

LA TRASFORMAZIONE DEGLI SPAZI URBANI IN CHIAVE GREEN E LE BUONE PRATICHE PER COMBATTERE L’INQUINAMENTO URBANO

Incontro con Chiara Braga (Commissione Ambiente, territorio e lavori pubblici della Camera dei Deputati), Marco Granelli (Assessore a Mobilità e Ambiente del Comune di Milano), Vittorio Carreri (Medico, ex Responsabile Servizio Igiene e Prevenzione Regione Lombardia e autore del libro “La fabbrica sporca”) e Andrea Murari (Assessore all’Ambiente e Pianificazione Territoriale del Comune di Mantova).

Gli spazi urbani hanno, oggi, un compito cruciale: diventare sede tangibile di una trasformazione urbanistica che vada incontro alle esigenze della nostra società ma che, al tempo stesso, tuteli l’ambiente e promuova uno sviluppo sostenibile. Ambiente e città, quindi, si fondono in un concetto unico, dove le esigenze dell’uno e dell’altra non devono più essere considerate separate o conflittuali.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.