GAZOLDO D/IPPOLITI – ALLA POSTUMIA UNA DOMENICA TRA RIVOLUZIONE GIOVANILE E MUSICA CLASSICA

adriano amati

DOMENICA 18 GIUGNO  alle 17,00 all’Associazione Postumia di Gazoldo degli Ippoliti (piazzetta Postumia,2), presentazione del libro di ADRIANO AMATI Il gusto della mela acerba – romanzo della giovinezza (La Clessidra Ed.). Con l’autore dialoga Nanni Rossi.

il gusto della mela acerba.jpg

“Sono gli anni Sessanta, la piccola provincia raccoglie l’eco dei fatti che sconvolgono il mondo, specie quello giovanile, e col benessere arrivano la musica, le vacanze, l’automobile, una coscienza tutta nuova da sperimentare, il consumo di prodotti mai visti e più tecnologici… Un libro per ragazzi e per adulti che hanno dimenticato di esserlo stati”.
Adriano AMATI ha pubblicato, dal 1991 ad oggi, una lunga e fortunata serie di libri, oltre a testi di turismo e di arte. Collabora con la casa editrice La Clessidra, con l’Istituto di Formazione di Reggiolo e con la rivista di neuroscienze Anemos.

un'idea di ruggero leoncavallo

Il pomeriggio d’intrattenimento prosegue con il concerto presentazione del libro
<Un’idea di Ruggero Leoncavallo > di Giuseppe TAVANTI – (edizioni Terzo Millennio)

Arcadio BARACCHI, flautista
Angela AVANZATI e Giuseppe TAVANTI, pianisti

Programma: A. Catalani, A sera; R. Leoncavallo, Sous les palmiers – Marcia Yankee;
F. Cilea, Intermezzo da “Adriana Lecouvreur”; G. Puccini, Piccolo valzer; P. Mascagni, Sulle rive di Chiaja; E. Grieg, Danza norvegese; J. Brahms, Danza ungherese n. 5;
J. Offenbach, Can can; F. Chopin, Variazioni su un tema della Cenerentola di Rossini;
S. Gastaldon, Musica proibita; E. Kohler, Usignolo Polka

ANGELA AVANZATI e GIUSEPPE TAVANTI.jpg

ANGELA AVANZATI e GIUSEPPE TAVANTI sono postumiates ad honorem e il loro prestigioso curriculum è innanzi tutto nelle nostre menti e nei nostri cuori. ARCADIO BARACCHI, fiorentino, è un talento straordinario a livello mondiale, protagonista tra gli altri al Maggio Musicale Fiorentino, al San Carlo di Napoli, all’Accademia Chigiana, alla Wiener Saal del Mozarteum di Salisburgo; ha inciso come solista la colonna sonora de “Il mestiere delle armi” di Ermanno Olmi e collabora con numerosi compositori, tra i quali Ennio Morricone e Giorgio Gaslini. Insegna presso l’Accademia Musicale di Firenze.

Con questo appuntamento – sottolinea il direttore artistico di Postumia, Nanni Rossi – terminano i programmi in piazzetta Postumia: i “postumiates”, sempre in movimento, saranno in trasferta il 25 giugno ad Acquanegra sul Chiese nella Chiesa Abbaziale di San Tommaso ed il primo fine settimana di luglio saranno in gita nel Basso Friuli sulle tracce di Ippolito Nievo (Sesto al Reghena, Cordovado e Pordenone), e nella zona bellunese della Prima Guerra Mondiale (Vittorio Veneto) e della tragedia del Vajont.
I musei di Postumia (quello delle Cere e quello della Lirica) resteranno chiusi sino a metà settembre, per consentire un loro complessivo riassetto, non privo di gradite e gradevoli sorprese soprattutto relative ad una loro nuova ed unitaria contestualizzazione.”

  

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.