MARMIROLO – A BOSCO DELLA FONTANA PER SCOPRIRE IL “BLACK BAROQUE. L’ALTRA FACCIA DEL BAROCCO: SPIRITUAL”

Mentre in Europa dilagava la musica barocca, negli stessi anni, di là dell’oceano, nei campi di cotone…”

palazzina di bosco della fontana.jpg

Pagine di “barocco black” d’epoca, traditional risalenti alla fine del Settecento e inizio dell’Ottocento, con un’incursione novecentesca, interpretate da Angelo Manzotti (controtenore) e da Isabella Veneri (soprano) con il Coro Cantare Aude di Castiglione delle Stiviere. Al pianoforte Marco Lanfranchi; flauto Mario Mazza. Appuntamento alla Palazzina di Caccia di Bosco della Fontana a Marmirolo, sabato 8 luglio ore 21, con il concerto dal titolo: “Black Baroque. L’altra faccia del Barocco: spiritual. Mentre in Europa dilagava la musica barocca, negli stessi anni, di là dall’oceano, nei campi di cotone…”. La proposta fa parte della prima edizione di “A L’Antiqua – Barocco Music Festival 2017-2018”.

Lo spiritual nacque nelle colonie europee negli Stati Uniti quando venne introdotta la schiavitù, nel 1619, nello stesso periodo in cui in Europa fioriva lo stile barocco. Il canto accompagnava il lavoro nelle piantagioni ed era mezzo per professare nascostamente la religione, visto che agli schiavi era negato ogni diritto. I testi erano tratti principalmente dalla Bibbia e la musica risentiva delle radici africane. Mentre il barocco sfociò nel melodramma ottocentesco, lo spiritual, che successivamente si evolse nella struttura ritmica del gospel, fu antesignano di blues e jazz.

palazzina di bosco della fontana.1.jpg

“….. mi ero smarrito e in te mi sono ritrovato, ero cieco e ora ci vedo”…..

Come spiegano Angelo Manzotti e Marco Lanfranchi – “Lo spiritual è certamente tra le forme di arte vocale una delle più largamente apprezzate in tutto il mondo e suscita gli entusiasmi di tutti gli amanti della musica. I suoi messaggi di sofferenza, di speranza, di gioia e di tristezza, il trionfo dell’uomo sulla morte, rispondono alle più profonde aspirazioni degli uomini di tutte le razze, di tutti i colori, di tutte le nazionalità e di tutti i tempi.

Una delle sue caratteristiche più peculiari risiede nella difficoltà, se non nell’impossibilità, di trovare all’interno di centinaia di canzoni anche una sola parola che esprima odio o desiderio di vendetta o rivalsa sugli altri esseri umani.

Non possiamo tuttavia ignorare che molti di questi testi hanno come soggetto l’umiliazione e la degradazione inflitta a un popolo nel corso di più di quatto secoli di schiavitù e di trattamenti inumani; eppure queste voci cantano Dio e l’amore di Dio.

Gli arrangiamenti di Marco Lanfranchi hanno cercato di esprimere una originalità ritmica e una armonia melodiosa, caratteristiche dei folk song tradizionali mantenendone però intatti i nuclei originari e che di tanto in tanto scivolano verso un sentore di rythm & blues che solo molto tempo dopo avrà origine dalla musica folkloristica del popolo nero.

Ho iniziato questo percorso nella musica “spirituale” americana spinto dal fascino che regalava la immensa Jessye Norman nei suoi concerti. Questa musica non è semplicemente un canto verso la gloria della trascendenza, ma è un tentativo di innalzare l’anima, lo spirito il più possibile verso la ricerca di Dio. Non ho mai avuto una certezza circa la trascendenza, ma il brivido che mi regala l’esecuzione di questi brani, che uniscono tutti i sentimenti scritti sopra, mi conduce in questa ricerca, in questo bisogno di Lui che forse si placherà solo quando la mia vita finirà. Non basta la voce qui; serve tutta l’anima per gridare verso Dio l’amore, la gioia, la sofferenza….  insomma: la disperazione di noi povere anime che ci affacciamo per breve tempo sulla terra e che solo nell’Altissimo avremo la pace che la vita non sempre concede.”

palazzina di bosco della fontana.2.jpg

Biglietti: Posto Unico Euro 15. L’accesso alla Palazzina di Bosco Fontana prevede una breve passeggiata. È attivo un bus navetta, a cura di Auser La Torre, per quanti abbiano difficoltà di deambulazione.

Prevendita: Tel. 320 4343663

Informazioni: Tel. 335 6155376. E-mail: manzotti.abby.production@gmail.com

Pagina Facebook: L’Orfeo Associazione Culturale – Marmirolo – Mantova www.facebook.com/orfeomanzotti

 teatro nuovo.jpg

Prossimi appuntamenti:

Sabato 23 settembre 2017 ore 18 (fino a domenica 1 ottobre) Teatro Nuovo di Marmirolo: Quattro passi fra i costumi d’epoca dal ‘500 al ‘700”. Inaugurazione mostra di “fruscianti vestimenti”, con sfilata di “alta moda a l’ancienne”, illustrata da proiezioni delle immagini iconografiche che hanno ispirato le creazioni e da una conferenza/lezione storica e sartoriale sullo stile e le fatture antiche di Corte, tenuta dal costumista e scenografo Giampaolo Tirelli.

Giovedì 28 ottobre 2017 ore 21 Teatro Nuovo di Marmirolo: “Giulio Cesare in Egitto”, opera lirica in tre atti di Georg Friedrich Händel su libretto di Nicola Francesco Haym. Allestimento in forma scenica. Orchestra Il Concento di Genova, Direttore Luca Franco Ferrari. Regia Angelo Manzotti. Interpreti principali: Linda Campanella (Cleopatra), Angelo Manzotti (Cesare). Scene e costumi originali Giampaolo Tirelli.

“A L’Antiqua – Barocco Music Festival 2017-2018” si realizza grazie al patrocinio e al contributo del Comune di Marmirolo, con il patrocinio della Provincia di Mantova, del Distretto Culturale Le Regge dei Gonzaga, del Comune di Minerbe. Con la preziosa collaborazione del Comando Regionale Carabinieri Forestale “Veneto” – Ufficio Territoriale per la biodiversità di Verona – Bosco della Fontana, nella persona del Comm. C. Dr. Vincenzo Andriani, e del Centro Nazionale per lo Studio e la Conservazione della Biodiversità Forestale “Bosco Fontana” – Riserva Naturale Statale Bosco della Fontana, con la referente Dott.ssa Rosy Fezzardi.

Un grazie particolare all’Amministrazione Comunale di Marmirolo, con il Sindaco Dott. Paolo Galeotti, il vice Sindaco Dott. Massimiliano Boschini, l’Assessore allo Sport Cultura e Attività Produttive Dott.ssa Anna Zorzella e la responsabile dell’Ufficio Cultura Dott.ssa Silvia Caimi per l’indispensabile supporto logistico e organizzativo.

L’iniziativa si svolge in collaborazione con Nuova Pro Loco Marmirolo, Gruppo Fotografico La Ghiacciaia, Auser Centro Sociale La Torre di Marmirolo, Araba Fenice Events L&B con la titolare Dott.ssa Elisabetta Leopardi.

Sponsor: Conad Marmirolo. Media partner: La Nuova Cronaca di Mantova. Partner tecnici: Mail Boxes ETC.Mantova; I fiori di Matilde.

Annunci

Rispondi