PREMIATA FORNERIA MARCONI – “Emotional Tattoos”: RIVELATA IN UN MURALES A MILANO LA COVER DELL’ALBUM

PFM_Emotional Tattoos_cover_bassa.jpg

Ecco la cover di “Emotional Tattoos”, l’album che segna il ritorno di PFM Premiata Forneria Marconi sulle scene musicali mondiali, rivelata in uno spettacolare murales realizzato a Milano da Stefano e Mattia Bonora con la direzione artistica di ArtKademy, Concept Aereostella (visibile sulla circonvallazione esterna dopo il ponte delle Milizie sullo svincolo per Viale Cassala).

«Sulla copertina si vede una fantastica nave spaziale guidata da Franz e Patrick, – commenta la band – una nave che ci porta in luoghi mai esplorati prima, accompagnando il pubblico nel nuovo mondo PFM, dove la musica non ha solo un’identità ma si evolve e abbraccia molti generi. “Emotional Tattoos” è un album che lascerà emozioni sulla pelle».

“QUARTIERE GENERALE”, è il primo singolo estratto dall’album Emotional Tattoos” in uscita in tutto il mondo il 27 ottobre (InsideOutMusic/Sony Music) in due versioni differenti (una italiana e una inglese), sottolineando una diversa sensibilità dei Paesi a cui si rivolge ed evidenziando una distanza culturale che non è solo geografica.

PFM murales.jpg

Prosegue intanto il tour che porterà PFM in tutto il mondo.

  • 29 settembre a MODENA (Piazza Roma)
  • 30 settembre a MONTESARCHIO (BN)
  • 14 novembre TORINO
  • 15 novembre GENOVA
  • 23 novembre ROVERETO
  • 25 novembre ZOETERMEER (Olanda)
  • 1 dicembre PADOVA
  • 2 dicembre VARESE

A gennaio 2018 la band sarà in Giappone tra TOKYO (9 e 10) e OSAKA (11 gennaio) e il 31 gennaio di nuovo in Italia a BOLOGNA (Teatro Duse).

Poi sarà la volta di MILANO (2 marzo al Teatro dal Verme), BRESCIA (9 marzo), ASSISI (11 marzo), NAPOLI (13 marzo al Teatro Augusteo) e ROMA (12 marzo al Teatro Olimpico),

Dal 9 al 19 aprile PFM sarà in tour tra BRASILE, ARGENTINA e CHILE, poi in MESSICO (dal 25 aprile al 3 maggio) e ancora in USA (dal 4 al 9 maggio), per arrivare poi a LEGNANO (11 maggio).

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.