MANTOVA – OSPITE AL CINEMA OBERDAN L’ATTRICE E REGISTA CRISTINA DONADIO

donadio_sicanel.jpg

Giovedì 28 settembre 2017 alle ore 21.15 al Cinema Oberdan di Mantova (via Oberdan 11), si terrà il l’ultimo appuntamento di “Dialoghi di teatro contemporaneo”: Transformations- scavandosi l’anima con un martello pneumatico. Di e con Cristina Donadio. Dopo la partecipazione del direttore della Biennale Teatro di Venezia Antonio Latella, del coreografo di fama internazionale Virgilio Sieni e dell’attrice Anna Della Rosa, protagonista in Sette contro Tebe al Teatro greco di Siracusa, tornano al cinema del carbone i “Dialoghi di teatro contemporaneo”, serie di incontri e performance in cui gli artisti, scelti tra i principali protagonisti della scena nazionale, si svelano al pubblico in sala, in un’atmosfera di intima partecipazione.

Protagonista dell’ultimo appuntamento sarà Cristina Donadio, che, a breve sarà di nuovo sugli schermi italiani nella serie TV Gomorra, dando il volto e la voce alla terribile Scianel.

A Mantova Cristina Donadio porterà in scena “Transformations- scavandosi l’anima con un martello pneumatico, recital ispirato ai testi della poetessa americana premio Pulitzer Anne Sexton.

Accompagnata dalle musiche dal vivo di Gregorio Calculli, Cristina Donadio fa un’incursione nell’universo della poetessa americana, partendo dalla raccolta di poemetti che “trasformano” i racconti dei fratelli Grimm in altrettante favole distorte e oblique, dominate da un’atmosfera da “risata macabra”.

foto donadio.jpg

Cristina Donadio è attrice, autrice e regista, ha iniziato la sua carriera giovanissima con un “mostro sacro” della tradizione partenopea come Nino Taranto, per continuare con altri grandi come Eduardo de Filippo, Aldo Giuffrè, Aroldo Tieri.  Definita di volta in volta dai critici “lunare – inquieta – moderna – ambigua- notturna – carnale”, come autrice comincia la sua intensa ricerca su personaggi femminili a tinte forti, dando vita ad una serie di performance e monologhi ispirati a Marguerite Duras, Frida Khalo, Emily Dickinson, Sylvia Plath,  sempre accompagnata da musicisti di varia estrazione. All’inizio degli anni ’90  avviene il suo “incontro fondamentale” con il teatro di frontiera di Enzo Moscato. Da quel momento lega in maniera indissolubile il suo percorso a quello che lei considera il suo “fratello di strada” oltre che come attrice, anche come collaboratrice alla regia e alle scelte delle musiche di tutti i suoi spettacoli. Tra i suoi ultimi spettacoli ricordiamo Bordello di mare con città e Raccogliere & Bruciare di Enzo Moscato e Le Baccanti per la regia di Andrea De Rosa al Teatro Stabile di Napoli.

Cristina Donadio è stata diretta anche da numerosi registi cinematografici (Werner Schroeter con cui debuttò ne Il regno di Napoli, Pappi Corsicato, Pasquale Squitieri, Liliana Cavani, Stefano Incerti) e sarà di nuovo una dei protagonisti dell’attesissima serie TV “Gomorra 3”, di prossima programmazione su Sky.

Gregorio Calculli (1991) è un compositore, pianista e chitarrista italiano. Dopo il diploma in “Composizione e Musica da Film” al Saint Louis College of Music di Roma, scrive le musiche originali di diversi cortometraggi, fra cui “Sassiwood” (vincitore del Globo d’oro 2014) e “Venerdì” (Festival international du corto métrage de Clermont-Ferrand), che ricevono ottime recensioni della critica italiana ed estera. Nel 2017 vince il premio come miglior musicista nella rassegna “Corti in cantina”, che premia i migliori giovani emergenti lucani. In autunno l’approdo al cinema con le musiche del lungometraggio “Olivia” di Marco Costa.

 

 

 

Biglietti: intero 10 euro; ridotto soci de il cinema del carbone e dipendenti Marcegaglia 7 euro; ridotto per studenti delle scuole superiori, delle scuole di teatro e dell’Università di Mantova 5 euro.

Per informazioni e prenotazioni il cinema del carbone – 0376.369860 – info@ilcinemadelcarbone.ithttp://www.ilcinemadelcarbone.it – facebook il cinema del carbone.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.