GONZAGA – “PERSONE (IN)DIPENDENTI: conoscere e affrontare l’uso e abuso del gioco”: incontro con VALTER DRUSETTA

Valter Drusetta.jpg

Proseguono le attività di contrasto alle ludopatie previste nel progetto “Quando il gioco non è più un gioco”, realizzato dal Comune di Gonzaga con il coinvolgimento di un significativo gruppo di associazioni locali, allo scopo di prevenire le dipendenze da gioco.

Mercoledì 21 febbraio, nel teatro comunale, si svolge l’incontro pubblico “Persone (in)dipendenti: conoscere e affrontare l’uso e abuso del gioco” con l’intervento di Valter Drusetta, pedagogista ed educatore professionale per ATS Valpadana, che affronterà il tema del gioco in senso ampio: dai gratta e vinci agli ormai diffusissimi giochi on-line.

Durante la serata saranno esaminati fenomeni tra loro correlati, quali l’evoluzione del gioco d’azzardo e del gioco tradizionale e tecnologico, le inter-dipendenze come fattore costitutivo dell’essere umano e le dipendenze generate dal gioco d’azzardo e dal gioco tecnologico.

L’appuntamento, realizzato in accordo con l’ATS Valpadana, è alle ore 20:45 ed è aperto a tutti i genitori ed educatori che vogliano acquisire consapevolezza sulle ludopatie.

L’intervento del dottor Drusetta proseguirà a scuola con incontri riservati agli insegnanti e agli studenti della media. Nell’ambito delle attività di ascolto e orientamento previste nel progetto “Quando il gioco non è più un gioco”, l’amministrazione comunale ha inoltre potenziato il punto di ascolto contattabile ai numeri 0376 526357 e 0376 531665.

Secondo i dati forniti dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli sul denaro speso a Gonzaga, nel 2016 i gonzaghesi hanno sborsato € 6.210.325 in lotterie, concorsi sportivi, slot machine, scommesse, cifre impressionanti ma comunque in ribasso – oltre un milione in meno – rispetto all’anno precedente, forse anche grazie all’ordinanza di limitazione degli orari d’uso delle slot machine, emessa dall’amministrazione comunale. Ammonta a € 3.519.910 il volume delle vincite, mentre le perdite ammontano a euro € 1.658.624,93, pari al 32,03% del giocato.

Nel territorio gonzaghese risultano mappati 35 apparecchi per il gioco d’azzardo elettronico, distribuiti in otto esercizi; sono invece assenti le sale gioco.

Annunci

Rispondi