“WORK4INTEGRATION” realizzato da SOLETERRE: APERTE LE ISCRIZIONI AD UN NUOVO CORSO DI FORMAZIONE

Archivio Soleterre_Work4integration_b (1)

Proseguono con successo i corsi di formazione del progetto “WORK4INTEGRATION”, un’iniziativa realizzata dalla Fondazione SOLETERRE, con il sostengo di J. P. Morgan Chase, di Fondazione Cariplo e del Comune di Milano, che si pone l’obiettivo di creare nuove opportunità di formazione per favorire l’inserimento lavorativo di donne e uomini migranti residenti a MILANO e nei territori limitrofi.  

Sul sito ufficiale del progetto (www.work4integration.org), sono contenute tutte le informazioni necessarie sul nuovo corso in partenza, “ADDETTO ALLE MACCHINE UTENSILI”, organizzato in collaborazione con Randstad Italia e a cui è possibile inscriversi entro il 12 marzo inviando il proprio CV al seguente indirizzo mail: info@work4integration.org.Il progetto “Work4Integration”, da dicembre del 2016 a maggio del 2018, coinvolgerà complessivamente 120 donne e uomini migranti residenti a Milano e nei territori limitrofi, attualmente disoccupati o a rischio disoccupazione, organizzando una serie di corsi di formazionepartecipanti otterranno un attestato di frequenza se seguiranno almeno il 75% delle lezioni previste utile nella ricerca del lavoro – attraverso stage o con inserimento diretto – o alternativamente nell’accesso ad altri percorsi formativi volti ad aumentare il livello d’istruzione. Successivamente saranno selezionati, in base alla motivazione e partecipazione dimostrata (almeno il 65% dei partecipanti alla formazione – 50 persone nell’arco di tutto il progetto), per essere inseriti in stage della durata di almeno 3 mesi.

Archivio Soleterre_2017.jpg

I corsi offerti dal progetto “Work4Integration” si propongono di supportare ed aumentare le possibilità di inclusione lavorativa e migliorare la condizioni di lavoroe di vita dei migranti coinvolti nell’intervento. Obiettivo dell’iniziativa è assicurare il benessere psicosociale di uomini e donne adulti e neomaggiorenni, sostenendo i loro percorsi migratori con particolare attenzione alla dimensione lavorativa, e sensibilizzare le aziende su questi delicati temi. Inoltre, coloro che si rivolgono al progetto possono anche beneficiare di un servizio di supporto legale, psicologico e di mediazione interculturale per la soluzione di eventuali difficoltà e problemi burocratici, l’efficace gestione delle dinamiche di gruppo e il rafforzamento delle competenze relazionali.

Oltre a quello in partenza, “Work4Integration” ha già organizzato 5 corsi di formazione: Corso per operatore qualificato della ristorazione”, “Corso per panificatore/pizzaiolo”, “Corso per Front Office Assistant”, “Corso per addetto sala bar e tavola fredda” e Corso per addetto al magazzino/operaio settore logistica.

Le persone che hanno usufruito dei servizi offerti dal progetto sono state 101, la maggior parte delle quali (oltre il 65%) hanno meno di 30 anni. Tra questi:

  • 55 sono stati formati attraverso i corsi di formazione;
  • 25 hanno partecipato ai corsi riguardanti la Ricerca Attiva del Lavoro, acquisendo strumenti e conoscenze importanti per proporsi sul mercato del lavoro italiano;
  • 16 sono state inserite in tirocini retribuiti di 3 mesi finalizzati all’assunzione;
  • 22 hanno avuto accesso a un contratto di lavoro a seguito dei corsi di formazione o delle attività di direct matching;
  • 21 hanno usufruito del servizio di counselling lavorativo individuale.

Attraverso il sito del progetto (www.work4integration.org) è possibile accedere a tutte le informazioni per candidarsi ai corsi di formazione. Le aziende interessate possono accedere ai contenuti delle sessioni formative, in corso o concluse, contattare lo staff del progetto per esprimere interesse verso i profili professionali dei partecipanti e scaricare i materiali dei workshop aziendali. Inoltre, sulla piattaforma online sono consultabili le testimonianze dei protagonisti delle attività, cittadini migranti e aziende che raccontano come l’intervento abbia influito sulle loro vite e attività.

A questo link è possibile scaricare la scheda del progetto “Work4Integration”:

www.soleterre.org/wp-content/uploads/2017/08/SCHEDA_PROGETTO_WORK4INTEGRATION_2017_SOLETERRE.pdf

Soleterre è una Fondazione che lavora per il riconoscimento e l’applicazione del Diritto alla Salute nel suo significato più ampio. Oltre a fornire cure e assistenza medica, si impegna per la salvaguardia e la promozione del benessere psicofisico per tutti e tutte, sia a livello individuale che collettivo, a ogni età e in ogni parte del mondo. La prevenzione, la denuncia e il contrasto delle disuguaglianze e della violenza, qualsiasi sia la causa che la genera, sono parte integrante dell’attività di Soleterre: perché “Salute è giustizia sociale”.

L’iniziativa è parte dell’investimento filantropico globale di J. P. Morgan Chase di circa 200 milioni di dollari all’anno, volto a sviluppare opportunità economiche e di lavoro, a sostenere piccoli business e le comunità dove la banca opera. In Italia J.P. Morgan è impegnata in diversi programmi filantropici a sostegno dello sviluppo di competenze e qualifiche utili per consentire a quante più persone possibili di accedere a posti di lavoro qualificanti, per aiutarle a competere nel contesto economico globale e individuare nuovi percorsi che portano alla creazione di opportunità professionali. Guido Nola, Senior Country Officer per J.P. MORGAN in Italia, ha commentato: «J.P.Morgan continua ad essere fortemente impegnata sui temi di inclusività sociale. Siamo orgogliosi di sostenere l’iniziativa di Soleterre volta a facilitare l’accesso a lavori qualificanti da parte di migranti e giovani provenienti da contesti svantaggiati, favorendo una migliore integrazione sociale ed economica».

Il progetto è stato realizzato con FONDAZIONE CARIPLO, tra le realtà filantropiche più importanti del mondo con oltre 1000 progetti sostenuti ogni anno per 144 milioni di euro e grandi sfide per il futuro. Giovani, benessere e comunità le tre le parole chiave che ispirano oggi l’attività della fondazione. «Dalla coesione tra le persone parte la nostra piccola rivoluzione – Giuseppe Guzzetti, Presidente – perché ciascuno dia il proprio contributo per fondare il futuro della nostra società su quei principi di solidarietà e di innovazione sociale che sono alla base dell’operato di Fondazione Cariplo» #conFondazioneCariplo.

RANDSTAD Holding nv è una multinazionale olandese attiva dal 1960 nella ricerca, selezione, formazione di Risorse Umane e somministrazione di lavoro. Presente in 39 Paesi con 4.858 filiali e 38.331 dipendenti per un fatturato complessivo che ha raggiunto nel 2017 23,3 miliardi di euro – è la seconda agenzia di servizi HR al mondo. Presente dal 1999 in Italia, RANDSTAD conta ad oggi 2000 dipendenti e oltre 300 filiali a livello nazionale. RANDSTAD è la prima Agenzia per il Lavoro ad avere ottenuto in Italia le certificazioni SA8000 (Social Accountability 8000) e GEES (Gender Equality European Standard) in materia di “pari opportunità”. Per maggiori informazioni: www.randstad.it.

www.soleterre.org

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.