MANTOVA – “EVANGELIO A COLORI”. ICONE CONTEMPORANEE alla ROTONDA DI SAN LORENZO

La-discesa-agli-inferi-Scuola-di-Iconografia-Abbazia-di-Maguzzano.jpg

EVENGELIO A COLORI, esposizione di icone contemporanee della scuola di iconografia provenienti dall’Abbazia di Maguzzano (BS) saranno in esposizione dal 6 al 15 aprile 2018 alla Rotonda di San Lorenzo di piazza Erbe a Mantova. VENERDÌ 6 APRILE alle ore 16.00 inaugurazione dell’esposizione, con presentazione del tema e della tecnica da parte di un maestro iconografico; DOMENICA 15 APRILE sempre alle 16.00, meditazione sull’icona nella tradizione spirituale guidata dal Vescovo Marco Busca.

Nell’arte sacra la genialità del singolo artista non basta: in essa ritroviamo una sapienza che solo una Tradizione, impreziosita e purificata dal tempo, può produrre. Il termine “icona”, che si sta diffondendo in questi anni, designa questo genere di arte che trova la sua sorgente nella Tradizione cristiana orientale e sta rinascendo spontaneamente un po’dovunque. L’ICONA RUSSA E LA RISCOPERTA DELL’ARTE SACRA L’Oriente Cristiano ha elaborato una tradizione di arte sacra fondata su di una teologia dell’incarnazione del Verbo di Dio in Gesù Cristo, l’assunzione cioè da parte di Dio di un volto umano, visibile e raffigurabile. Guidata da una coerente visione teologica tale tradizione ha selezionato nel tempo regole estetiche e tecniche di preziosa sapienzi alità, le quali, benché perdute o sbiadite perchè no nell’Oriente stesso, sono state ultimamente riscoperte grazie anche all’apporto degli attenti restauratori russi.

L’ARTE DELL’ICONA NELLA FEDE CRISTIANA

Questa esposizione di icone vorrebbe testimoniare l’esistenza di questo desiderio: riscoprire qualcosa del passato e recuperare l’animo fanciullo del contemplativo. L’icona, nella sua disarmante semplicità, vuole testimoniare che le sfaccettature delle diverse sensibilità personali, culturali, nazionali sono unite da un unico fondamento comune: la fede cristiana nel “restaurato collegamento fra cielo e terra”operato dal Verbo Incarnato.
In questa mostra vengono esposti i lavori di un gruppo di iconogra’ , appartenenti alla Scuola di iconogra’ a dell’Abbazia di Maguzzano guidata da Giovanni Mezzalira ed Enrico Bertaboni. La scuola ha sede presso l’Istituto Don Calabria – Abbazia di Maguzzano, Lonato (BS), è sorta nel 1995 e vi si tengono annualmente corsi di base e di perfezionamento.
Il lavoro più significativo esposto è l’Iconostasi realizzata per la Cappella orientale dell’Abbazia di Maguzzano. L’iconostasi è un elemento fondamentale nell’architettura delle chiese orientali, letteralmente significa “luogo delle icone” ed è costituita da un pannello, posto fra presbiterio e navata, interamente ricoperto di icone che rappresentano la storia della salvezza.
Al centro dell’iconostasi è la Deesis, Gesù Cristo affiancato dalla Madre di Dio e da San Giovanni Battista e circondato da Santi ed Angeli in atteggiamento di intercessione.

ORARI DI APERTURA: Tutti i giorni, 10.00 – 13.00 / 14.00 – 18.00

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.