MANTOVA OUTLET VILLAGE – A PASQUETTA ARRIVA LO SPETTACOLO TEATRALE “UNO SCIAME DI BURATTINI”

Sarà una Pasquetta tutta dedicata ai bambini e alle loro famiglie quella organizzata quest’anno dal Mantova Outlet Village che, in collaborazione con il Centro Teatrale Corniani, nel lunedì dell’Angelo, rimarrà aperto al pubblico dalle ore 10.00 alle ore 20.00 e organizzerà un evento speciale e gratuito per tutti i piccoli avventori.

Fagiolino servo di due padroni.jpg

Lunedì 2 aprile, infatti, a partire dalle ore 15.30 e con spettacoli a ripetizione fino alle 18.30, presso la playground del Village, si terrà lo spettacolo di burattini, a guanto e bastone, dal titolo “Uno sciame di burattini”, protagonisti Fagiolino, Sandrone (burattini della tradizione) e l’immancabile “Purgante San Pellegrino”. Lo spettacolo sarà animato in baracca e montato sull’Ape car del suo ideatore: Maurizio Corniani, erede della storica compagnia della Famiglia Corniani.L’intento di Corniani è quello di continuare il percorso nella ricerca e nel recupero della tradizione, prendendo da vecchi copioni delle farse, le così chiamate “comiche finali” e mettendole insieme, ha dato vita e allestito questo spettacolo che si rifà per stile e modi al fare i burattini di un tempo. Perfetto connubio tra vecchio e nuovo questa produzione aiuta a non dimenticare il modo di una volta di fare i burattini, divertendo le nuove generazioni con cose semplici, immediate che divertivano il pubblico di circa un secolo fa.

Ma, mentre i più piccoli assisteranno allo spettacolo, i genitori potranno visitare, sempre gratuitamente, la mostra fotografica di Brian Hamill dal titolo “I love New York: fotografie di Brian Hamill – Woody Allen, Robert De Niro e le icone del cinema”, una personale di Brian Hamill, fotoreporter e fotografo di scena, che dagli anni ’70 ha lavorato sul set di oltre settantacinque film, di cui ventisei solo di Woody Allen.  La mostra composta da 60 scatti che presentano, per la prima volta in Italia, immagini tratte dai set di film come “Il migliore”, “Big”, “Una moglie”, “Pallottole su Broadway”, “Stardust Memories”, “Sabrina”, “Il pasto nudo”, “La rosa purpurea del Cairo”, “La conversazione”, “Stato di grazia” ed “American Buffalo”.

BARACCA SU APE CAR

L’ape car è il palcoscenico su quale viene allestita una vera e propria baracca, con teli, scene e luci. I miei spettacoli vogliono rifarsi alle antiche tradizioni, al tempo in cui i burattini si facevano “per strada”. Seguendo le orme di mio padre, il burattinaio Augusto Corniani, il mio intento è quello di fare rivivere lo spettacolo come si faceva un tempo, quindi tutti seduti a terra attorno ad un umile mezzo di trasporto. I protagonisti assoluti sono Fagiolino e Sandrone che, affiancati da altri personaggi, racconteranno e sbeffeggeranno il modo odierno di vivere legato al consumismo e ai beni materiali”, ha concluso Maurizio Corniani.

Mantova Utlet VillageMantova Outlet Village, situato in una delle principali vie di collegamento italiane direttamente sull’autostrada del Brennero e a meno di un’ora da Verona e dal Lago di Garda, è fra le più importanti destinazioni di shopping appartenenti al gruppo Blackstone e gestito da Multi Outlet Italia Management. Negli ultimi anni l’Outlet, che si trova a pochi chilometri da Mantova – Capitale Italiana della Cultura 2016 -, ha investito molto sulla cultura organizzando e ospitando iniziative gratuite, dai concerti di Paola Turci e Goran Bregovic, alle mostre fotografiche come “Da Andy Warhol a Jean-Michel Basquiat. Dalla Pop Art alla Street Art”, “David Bowie – Il mito da Ziggy Stardust a Let’s Dance” e “Leo Matiz su Frida Kahlo”. Ma non sono mancate rassegne di cinema d’essai, incontri con scrittori, rappresentazioni liriche e mostre di artisti locali.

Proprio per la sua vocazione a “Promotore della Cultura”, il Village, da anni, collabora attivamente con il Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te e Palazzo Ducale, al fine di valorizzare i beni culturali del territorio tra le infrastrutture dedicate allo shopping e le organizzazioni che erogano cultura.

All’interno della struttura, che richiama in tutto e per tutto un tipico borgo rinascimentale mantovano, il Village ospita più di 110 boutique di brand prestigiosi tra cui Liu Jo, Napapijiri, Fedon, Nike, Pollini, , Guess, Adidas, Luisa Spagnoli, Piquadro, Harmont & Blaine, Brums, Desigual, Clarks, Enrico Coveri, Elena Mirò, Fedon, Gas, Denny Rose e Cinti e tanti altri. Il Village, aperto 7 giorni su 7 dalle 10 alle 20 e festivi compresi, fa parte di un network di 5 uniche shopping destination, che si distribuiscono da nord a sud in Italia,“Land of Fashion”che ospitano capi originali delle stagioni precedenti di marche di moda di fama internazionale e di nicchia, a prezzi ridotti fino al 70%, tutto l’anno. Inaugurato nel 2003 il Mantova Outlet Village si configura oggi come una delle realtà economiche di maggiore interesse della sua area, proponendo anche ai propri visitatori un nuovo Info Point/ Business Lounge allestito in un vero e proprio stile aeroportuale internazionale, oltre ad una selezione di ristoranti, caffè, specialità gastronomiche, ma anche un ricco calendario di appuntamenti culturali e di intrattenimento per tutti.

CORNIANI BARACCAIl Centro Teatrale Corniani Artisti Associati è la continuazione della famiglia Corniani, burattinai dal 1944. Augusto Corniani inizia nel 1944 a presentare spettacoli di burattini agli amici d’infanzia. Nel dopoguerra, appassionatosi a questo mestiere, decide di essere “burattinaio”. Negli anni ’60 partecipa ad alcuni Festival Nazionali e conosce famosi e illustri burattinai con i quali stringe rapporti di amicizia e di lavoro. Il figlio di Augusto, Maurizio, inizia a collaborare con il padre coadiuvandolo nelle animazioni e nelle voci. La compagnia della Famiglia Corniani, dopo la morte dei “vecchi” burattinai e la cessata attività di alcuni gruppi locali, rimane l’unica ad operare e a rappresentare il Teatro di burattini tradizionali nel mantovano. Dal 1979 al 1995 a Mantova la Famiglia Corniani ha allestito e aperto al pubblico in modo stabile il Museo dei burattini, raccolta di pezzi unici appartenuti a diverse famiglie burattinaie con scenari e baracche. Nel 1990 Augusto Corniani viene insignito del premio “Campogalliani d’Oro” per la continuità professionale e l’importante testimonianza del Teatro dei burattini tradizionali della Bassa Padana e per la valorizzazione e diffusione culturale dei burattini attraverso l’allestimento del Museo dei burattini. La collezione della famiglia Corniani è composta da 150 burattini, duecento scenografie, tre teatrini, oggetti di scena, copioni, canovacci, manifesti e fotografie. La compagnia distribuisce inoltre, a livello nazionale, ogni anno circa 300 spettacoli, tiene laboratori didattici di formazione per circa 100 ore, organizza e coordina quattordici rassegne e una stagione teatrale per un totale di 130 giornate di ospitalità. Dal 2000 al 2007 e dal 2012 al 2014 la compagnia è stata riconosciuta Teatro di figura di rilevanza nazionale dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.