AGRITURISMI – IL MANTOVANO GROPPELLI VICE DI TERRANOSTRA LOMBARDIA MASSIMO GRIGNANI DI VARESE ELETTO ALLA PRESIDENZA

Giuseppe Groppelli, presidente di Terranostra Mantova, è il nuovo vicepresidente di Terranostra Lombardia, l’associazione per l’agriturismo, l’ambiente e il territorio promossa da Coldiretti. Alla presidenza è stato eletto all’unanimità Massimo Grignani di Varese. L’incarico durerà cinque anni.

Groppelli e Grignani

GIUSEPPE GROPPELLI e MASSIMO GRIGNANI

Devo ringraziare i colleghi del consiglio direttivo e Coldiretti Lombardia per la fiducia che mi è stata accordata – commenta Giuseppe Groppelli -. Con 239 strutture presenti, Mantova è la seconda provincia della Lombardia per numero di agriturismi, imprese che sono chiamate a valorizzare l’agricoltura, il turismo e l’agroalimentare locale attraverso l’ospitalità rurale e la cucina, offrendo ai propri ospiti la garanzia del cibo sano e italiano”.Come imprenditori agricoli – dichiara il neo presidente, Massimo Grignanisiamo anche custodi e promotori dei nostri territori: per questo nei prossimi anni continueremo a lavorare per valorizzare al meglio le nostre eccellenze agroalimentari, le bellezze naturali e culturali in chiave turistica, attraverso iniziative ed eventi veicolati anche attraverso le nuove tecnologie”.

Massimo Grignani – spiega la Coldiretti Lombardia – 61 anni, è arrivato all’agricoltura dopo un impiego nel settore dei media: dal 2003 alla guida dell’impresa agricola ereditata dal padre, l’ha rilanciata fino a trasformarla in un agriturismo nel comune di Cugliate Fabiasco (Varese), a pochi chilometri dal valico di Ponte Tresa, dove alleva capre e animali di bassa corte. Già presidente di Terranostra Varese, Grignani ha promosso numerose attività con al centro la cucina tipica, il turismo rurale e gli itinerari ciclopedonali.

Grignani – continua la Coldiretti regionale – succede ad Alessandra Morandi di Brescia, che ha guidato Terranostra Lombardia negli ultimi dieci anni. “E’ stato un periodo ricco di impegni – dice Alessandra Morandi – Abbiamo fatto conoscere ai consumatori italiani e stranieri la bellezza delle nostre campagne e delle nostre attività grazie a molti appuntamenti, tra  i quali voglio ricordare Expo 2015 e il Villaggio Coldiretti a Milano dello scorso anno, e grazie alla nuova figura dell’agrichef, il cuoco contadino. Abbiamo anche lavorato per facilitare il lavoro delle nostre aziende attraverso un confronto costante con le istituzioni”.

L’agricoltura non può prescindere da turismo, ambiente e territorio – afferma Ettore Prandini, presidente di Coldiretti Lombardia – Gli agriturismi racchiudono in sé tutto questo e rappresentano il biglietto da visita più completo per raccontare i consumatori le nostre tipicità, la biodiversità italiana, l’importanza della stagionalità dei prodotti agricoli e il loro legame con tradizione e paesaggi”.

In Lombardia – spiega la Coldiretti regionale – gli agriturismi attivi sono oltre 1.630. A livello provinciale, per numero di strutture presenti, troviamo Brescia con 335, Mantova con 239, Pavia con 225, Bergamo con 165, Como con 151, Milano con 127, Sondrio con 119, Varese con 85, Lecco con 74, Cremona con 72, Lodi con 31, Monza e Brianza con 15.

Assemblea Terranostra Lombardia_230518 (8).JPG

Il consiglio direttivo. Massimo Grignani guiderà Terranostra Lombardia per i prossimi cinque anni. Gli sarà accanto nel ruolo di vice Giuseppe Groppelli di Mantova.

I rappresentanti territoriali nel nuovo direttivo sono Paolo Vecchi per Bergamo, Tiziana Porteri per Brescia, Paolo Riseri per Cremona, Emanuele Bonfiglio per Como e Lecco, Raffaele Dondoni per Milano, Lodi e Monza Brianza, Alberto Lucotti per Pavia, Angelo Cerasa per Sondrio e Daniela Maggi per Coldiretti Lombardia.

Annunci

Rispondi