GONZAGA – NO SLOT Convegno in Fiera Millenaria

Partecipa ai lavori un’ampia platea istituzionale e del terzo settore

Sabato 26 maggio, nell’ambito del progetto di contrasto alle ludopatie “Quando il gioco non è più un gioco”, si tiene il convegno “Giochiamo Insieme! Verso azioni condivise di contrasto al gioco d’azzardo”, alle ore 9, nella sala convegni di Fiera Millenaria.

no slot.jpgL’incontro vede protagonisti le amministrazioni locali, il mondo associativo, con la presenza di rappresentanti provinciali e regionali, e le istituzioni scolastiche per ragionare sulle azioni intraprese per contrastare il Gioco d’Azzardo Patologico (GAP) e per costruire la “La Carta etica per il contrasto e la prevenzione del GAP”: documento dove ogni membro presente, nel suo ambito di azione, si impegna a rispettare e a promuovere ciò che la Carta afferma.

 

Interverranno, tra gli altri, il sindaco di Gonzaga Claudio Terzi, il presidente della Provincia Beniamino Morselli, l’assessore al welfare del Comune di Mantova Andrea Caprini e il suo omologo del Comune di Casallecchio sul reno Massimo Masetti, Giovanna Zacchi di BPre Banca, Matteo Bassoli del Tavolo di Coordinamento No Slot Provinciale Mantova, il presidente regionale Acli Attilio Rossato ed il presidente provinciale Marco Faroni, il presidente ARCI provinciale Mirco Dei Cas, Matteo Armati dell’associazione San Lorenzo onlus, Maria Luisa Caggia dell’Ufficio Proximis, Valter Drusetta dell’ATS Valpadana, studenti e docenti dell’istituto Manzoni di Suzzara e dell’istituto comprensivo di Gonzaga. Modera Giuseppina Nosè, del coordinamento No Slot provinciale.

 

“È momento di condivisione tra una platea allargata a tutte le realtà che si occupano di welfare delle comunità – spiega Elisabetta Galeotti, assessore alle politiche sociali del Comune di Gonzaga – fortemente voluto dalle associazioni che  sentono sempre più la necessità di creare un’alleanza di azioni condivise per informare sull’ampiezza della sofferenza provocata dalla dipendenza dal gioco d’azzardo, e per cambiare lo sguardo della popolazione sul fenomeno”.

Annunci

Rispondi