MANTOVA – Cosa lega quel lontano passato con il mondo d’oggi? Incontro con FRANCO CARDINI e PAOLO SENSINI

 

 

L’UNIVERSITÀ DELLA TERZA ETÀ di Mantova e l’ASSOCIAZIONE POSTUMIA di Gazoldo degli Ippoliti, MERCOLEDÌ 26 SETTEMBRE ore 17.00 all’AUDITORIUM DELL’UNIVERSITÀ DELLA TERZA ETÀ in Mantova – Via Mazzini n. 28 presentano la riedizione critica del libro capolavoro di Bruno Rizzi La rovina antica e l’età feudale (Mimesis, Milano 2018), a cura di PAOLO SENSINI e BARBARA CHIORRINI DEZI; postfazione di GIORGIO GALLI.

Dialogano FRANCO CARDINI e PAOLO SENSINI sul tema: Bruno Rizzi e il segreto per capire il crollo del mondo antico. Cosa lega quel lontano passato con il mondo d’oggi? 

Moderano l’incontro ANTONIO BADOLATO e ROBERTO NAVARRINI

FRANCO CARDINI insegna Storia medievale nell’Istituto Italiano di Scienze Umane di Firenze; è Directeur d’Etudes nel’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi e Follow della Harvard University. Giornalista, editorialista è autore di molteplici pubblicazioni, tra gli altri, Per Mondadori, Laterza e il Mulino

Bruno Rizzi

BRUNO RIZZI (nato a Poggio Rusco e vissuto per tanto tempo a Gazoldo) è stato il primo scrittore del XX secolo ad aver individuato e descritto quel fenomeno epocale passato alla storia come la burocratizzazione del mondo. Un’acquisizione teorica che gli è valsa il riconoscimento di alcuni dei più eminenti analisti a livello internazionale. Muovendo da questa fondamentale intuizione, i suoi studi si sono incentrati sull’analisi degli elementi costitutivi della società antica e moderna, e si sono concretizzati in opere di straordinaria originalità e interesse anche per il nostro presente.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.