CURTATONE – PROGETTO MENSA DELL’AMICIZIA ALLA CAVA BOSCHETTO

Presentato alla Cava Boschetto di Curtatone il progetto “Mensa dell’amicizia”, promosso dal Comune di Curtatone e dalle Acli di Mantova. L’idea è quella di creare una mensa solidale presso la Cava Boschetto di Curtatone, struttura gestita, in collaborazione con le Acli mantovane, dall’Associazione sportiva dilettantistica pesca sportiva del Boschetto, affiliata alla Us Acli.

mensa dell'amicizia.jpgLa struttura è stata inaugurata il 2 giugno 2018, dopo una importante ristrutturazione. Si tratta di un luogo di aggregazione per la cittadinanza di Curtatone e della Grande Mantova, che nasce con l’intento di riqualificare l’area naturalistica e di valorizzare la cittadinanza attiva tramite laboratori didattici e orti sociali.

«L’obiettivo del progetto – ha spiegato il  presidente regionale Acli Attilio Rosato – è quello di creare, in collaborazione con Avc, una mensa solidale in cui servire, due volte al mese, pasti caldi per almeno 15 o 20 persone individuate dagli uffici dei servizi sociali del Comune di Curtatone».

Carlo Bottani sindaco di Curtatone.jpg

Con l’ausilio di collaboratori e volontari delle Acli e dell’Avc, verranno organizzati semplici pranzi per realizzare un duplice obiettivo: contrastare lo spreco alimentare e nel contempo creare le premesse per un incontro che possa diventare nel tempo un luogo socializzante e di aggregazione. «La mensa dell’amicizia non vuol dir solo solidarietà – ha affermato il sindaco Carlo Bottani – ma è anche lotta alla solitudine che colpisce tutti noi».

I destinatari saranno persone in “stato di bisogno”, individuate dai servizi sociali del Comune. Le Acli si atterranno alle linee, alle modalità e al target che il Comune di Curtatone riterrà opportuno fissare in base alla sua conoscenza del territorio e delle problematiche della cittadinanza.

«C’è un grande bisogno di stare insieme – ha detto l’assessore ai servizi sociali Angela Giovannini – e per questo faremo un elenco di persone perché a turno possano partecipare ad un momento di convivialità».

Nel mese di agosto le Acli di Mantova hanno partecipato ad un bando interno (5×1000 Acli Nazionale) aggiudicandosi un finanziamento utilizzato per implementare le attrezzature della cucina, così da evitare sprechi alimentari e poter svolgere ogni azione nel pieno rispetto delle norme igienico-sanitarie, garantendo la salubrità degli alimenti somministrati.

La scelta di creare una mensa solidale proprio a Curtatone nasce dell’intreccio di una serie di fattori tra cui l’esistenza di una struttura gestita dalle Acli immersa nell’area verde di Curtatone, il recupero di alimenti dal supermercato Il Gigante di Curtatone già in essere e la collaborazione ormai consolidata con il comune di Curtatone sul tema degli aiuti alimentari.

«Da anni ci occupiamo di raccogliere eccedenze alimentari – ha concluso Marco Faroni Presidente provinciale Acli – e la nostra mission è quella di essere a disposizione degli altri. Siamo in piena sintonia come Acli con Papa Francesco che ci chiede di stare attenti e vigili».

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.