BOLOGNA – NEGLI SPAZI DI SENAPE VIVAIO URBANO, IN MOSTRA I “FALSI” REPORTAGE DI BRUNO VIDONI

Guerra e cronacaL’Irlanda del Nord insanguinata dalla guerra civile, la guerra in Cambogia, una cellula terroristica mediorientale, il prologo di una tragica corrida nella Spagna franchista: a Bologna vanno in mostra i celebri falsi fotoreportage di Bruno Vidoni (1930-2001).
L’esposizione è ospitata negli splendidi spazi di Senape Vivaio Urbano  in collaborazione con Witness Journal, fino al 27 dicembre.

INAUGURAZIONE: giovedì 13 dicembre, ore 19.00

Intervengono i curatori del catalogo Emiliano Rinaldi e Roberto Roda con un incontro dal titolo Fotografia tra realtà e finzione.
Ingresso libero.

IMMAGINE_VIDONI_bassa_risoluzione_M__REBESCHINI250_1307362617

 

Bruno Vidoni (Cento, 1930-2001) deve la propria notorietà ad alcune provocatorie sperimentazioni fotografiche concettuali, realizzate nei primi anni Settanta del Novecento. L’artista centese sosteneva che la fotografia bellica avesse perso ogni valore documentario e che il fotoreporter non fosse più un testimone obbiettivo, ma solo un fornitore di immagini destinate a soddisfare le richieste dei grandi gruppi editoriali.
In questo catalogo ripercorriamo le famose beffe fotografiche di Vidoni, che fecero tremare le riviste specializzate: la più celebre del 1973 con il falso reportage dall’Irlanda del Nord, poi la guerra in Cambogia filmata nelle campagne ferraresi, la storia di una inesistente cellula terroristica mediorientale e una suggestiva sequenza che riprende i momenti precedenti una immaginaria e tragica corrida nella Spagna franchista.
Truffe geniali, che omaggiano la creatività, la tecnica e la capacità narrativa di un grande artista.

Guerra e cronaca nel cortile di casa (Editoriale Sometti)
I falsi reportage di Bruno Vidoni (1969-1984) pp. 48 – euro 10,00 illustrato
ISBN: 978-88-7495-722-4

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.