COMUNE DI MANTOVA approva l’Adesione al bando per l’acquisto di attrezzature a favore della Polizia Locale

Iacopo RebecchiLa Giunta, nella riunione di mercoledì 8 maggio, ha approvato la “Adesione al bando per l’assegnazione di cofinanziamenti a favore di Comuni in forma singola o associata per tutte le funzioni di Polizia locale, per l’acquisto di dotazioni tecnico strumentali destinate alla Polizia locale” per l’anno 2019”.

In sintesi, l’amministrazione comunale aderisce ad un bando regionale per l’acquisto di dotazioni strumentali quali dashcam per riprendere situazioni delicate sotto il profilo della sicurezza e fototrappole per colpire i furbetti dei rifiuti, fotocamere, computer portatili, tablet, biciclette a pedalata assistita per efficientare e migliorare le attività di controllo del territorio ed elevare lo standard operativo. Presto sarà acquistato anche un drone di ultima generazione per indagini edilizie ed ambientali ed un agente prenderà il brevetto di volo.

La strumentazione, del valore stimato di 21.675 euro, sarà finanziata per circa l’80% da Regione Lombardia. La spesa sarà attuata dal Comune solo in caso di accoglimento della richiesta di contributo da parte della Regione stessa. In tal caso l’Amministrazione si impegna a provvedere alla copertura finanziaria mediante fondi di bilancio nell’ambito delle disponibilità finanziarie del Settore Polizia Locale.

L’investimento rientra nel progetto denominato “Efficientamento e miglioramento tecnologico della Polizia Locale per i servizi di sicurezza urbana e istituzione del Nucleo Contrasto degli illeciti ambientali”.

Vogliamo che la nostra Polizia Locale sia sempre all’avanguardia – ha osservato l’assessore alla Polizia Locale Iacopo Rebecchie quindi fornita di tutti gli strumenti informatici e tecnologici più avanzati per ogni settore di competenza, dal controllo del territorio, alla polizia edilizia passando per le indagini ambientali e l’infortunistica stradale. In particolare, con le fototrappole colpiremo i furbetti dei rifiuti, con le dash cam controlleremo il territorio, con le bici elettriche permetteremo ai vigili di quartiere di muoversi in modo ecologico e veloce per la città, i tablet permetteranno di avere uno scambio immediato di informazioni con la centrale, le macchine fotografiche di ultima generazione permetteranno di ricostruire al meglio gli incidenti e gli abusi edilizi”.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.