GRAZIE DI CURTATONE – “CLAUDIA MARCHI, LA PRIMA MADONNARA” MOSTRA AL MUSEO DEI MADONNARI

Sabato 8 giugno al Museo dei Madonnari di Grazie viene inaugurata la mostra “Claudia Marchi. La prima madonnara”. L’evento, promosso dal Museo, dal Comune di Curtatone, dalla Proloco e dal Cim e patrocinato dal Comitato Antico Borgo, è dedicato all’artista mantovana Claudia Marchi, ovvero alla prima donna ad essersi cimentata nel concorso dei madonnari di Grazie.

L’artista, goitese di nascita, si è formata nelle aule dell’Istituto d’Arte di Guidizzolo, diretto in quel tempo da un grande maestro della pittura il Prof. Alessandro Dal Prato. Oltre al percorso formativo, ha sperimentato varie tecniche dipingendo con acrilici su tavola, soggetti sacri rinascimentali, rielaborati e arricchiti da innovative metodologie pittoriche.

Sacra_Famiglia.jpg

Con olio su tela si è ispirata alla tradizione dei grandi artisti Europei e infine con la pittura su vetro ha riscosso un notevole successo nell’arte Naïve e nella raffigurazioni sacre di Madonne bizantine. Tra le sue mostre principali si ricordano quelle allestite nel Salone nazionale del mobile di Milano, alla Fiera campionaria internazionale di Milano, alla Galleria Friebe di Colonia, nel Palazzo del turismo di Milano, nel Palazzo della Ragione di Mantova. Significative le sue partecipazioni alla mostra dei Mini quadri naïfs di Viadana, la Fiera internazionale di Firenze, le esposizioni alla Galleria William di Londra e la Collettiva benefica all’Antoniano di Bologna.

foto claudia 2.jpg

L’esposizione allestita nel Museo dei Madonnari documenta con fotografie e dipinti il percorso articolato in questi decenni di attività, dagli esordi sul sagrato di Grazie sino alle prove più recenti, sempre nel segno dell’arte sacra popolare cristiana. In particolare la Marchi è esperta dell’antica tecnica della pittura su vetro. Le sue dolcissime icone riprendono la tradizione delle Madonne bizantine, le Sacre Famiglie ricordano i dipinti che si trovavano nelle camere da letto dei nostri nonni, le Annunciazioni rievocano le vetrate delle chiese, sempre nel segno della devozione e della luce.

foto claudia 3.jpg

L’esposizione, che aprirà i battenti sabato 8 giugno alle ore 17.30 e rimarrà aperta al pubblico fino a tarda sera in concomitanza con la Notte Magica di Grazie, è curata da Paola Artoni, direttrice del Museo dei Madonnari, e da Fausto Salomoni, responsabile degli allestimenti del museo.

L’esposizione proseguirà sino al 27 luglio, ad ingresso libero, il venerdì dalle ore 15.00 alle ore 18.00, il sabato e la domenica dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle ore 15 alle ore 18.00. Per informazioni: Museo dei Madonnari, piazza Madonna della Neve, Grazie, tel. 0376.349122, museo.madonnari@curtatone.it

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.