MANTOVA – PRESENTATA LA 27ª STAGIONE CONCERTISTICA DI OFICINA OCM

tempo d'orchestra.jpgTornano “Madama DoRe” e “Classica in classe”: la domenica si va a concerto con la famiglia, il lunedì con la classe. Campagna abbonamenti al via il 16 settembre, con le riconferme per chi lo scorso anno ha sottoscritto abbonamenti Omnia.

Presentazione ufficiale da parte di Oficina Ocm della 27ª edizione di “Tempo d’Orchestra”. Come da tradizione, la stagione concertistica dell’Orchestra da Camera di Mantova inaugurerà a inizio ottobre, con un concerto proposto in doppia data – domenica 6 e lunedì 7 –  per garantire la partecipazione a tutti gli oltre 650 abbonati che la stagione vanta.

Il nuovo cartellone distribuirà le sue 26 proposte cultural-musicali nell’arco di 7 mesi, lungo tutto l’autunno/inverno, andando a chiudersi in primavera inoltrata, venerdì 17 aprile 2020. Saranno 15 i concerti serali, di cui 10 affidati a orchestre e 5 a insiemi cameristici, 5 gli spettacoli musicali, programmati la domenica mattina per il pubblico delle famiglie, 6 le conferenze-concerto d’avvicinamento all’ascolto in orario tardo-pomeridiano. Il repertorio proposto è vasto e variegato, spazia da Bach a Sollima e Boccadoro, senza tralasciare autori Classici e Romantici e dando spazio al Novecento. La stagione ha il proprio epicentro a Mantova, con 23 appuntamenti tra Sociale e Bibiena, ma toccherà anche le città di Castiglione delle Stiviere, Sabbioneta e Guastalla.

Le quattro produzioni dell’Orchestra da Camera di Mantova porteranno a Mantova i solisti Elisso Gogibedashvili, violino, Sivan Silver e Gil Garburg, duo pianistico, Alexander Lonquich, pianoforte, quest’ultimo impegnato nell’integrale dei Concerti di Beethoven in occasione dei 250 anni della nascita Beethoven, oltre ai direttori Michael Guttman e Nir Kabaretti.

Tra gli ospiti più attesi figurano certamente Daniel Harding, direttore, che sarà al Teatro Sociale di Mantova a ottobre con la Chamber Orchestra of Europe, i violoncellisti Steven Isserlis e Giovanni Sollima (il primo atteso a marzo al Sociale con la Janacek Philharmonic Orchestra diretta da Dmitri Jurowski e il secondo lo stesso mese al Bibiena insieme con il mandolinista Avi Avital), il violinista Kristof Barati, il percussionista Simone Rubino, i violoncellisti Giovanni Gnocchi e Umberto Clerici, il clarinettista Tommaso Lonquich e i pianisti Gabriele Carcano e Claudio Martinez Mehner.

Cinque spettacoli musicali daranno vita al ciclo 2019/20 di “Madama DoRe – Musica formato famiglia”, che debutterà il 10 novembre e tornerà a far sperimentare, con regolare cadenza mensile, la magia di una domenica mattina a concerto, in un contesto affettivo ed intergenerazionale. Due saranno le produzioni di Oficina Ocm in quest’ambito, che proporranno all’ascolto “Il Carnevale degli Animali” di Saint-Saëns e “L’histoire de Babar” di Poulenc. Ai 5 appuntamenti a teatro, se ne affiancheranno altrettanti programmati il lunedì mattina e rivolti al pubblico delle scuole, come felicemente sperimentato nel 2018/19.

ParoleNote” – il tradizionale ciclo di incontri d’avvicinamento all’ascolto realizzato in collaborazione con l’Associazione Amici dell’Ocm – andrà a completare il cartellone di “Tempo d’Orchestra 2019/20”, portando nel Foyer del Teatro Sociale o al Teatro Bibiena musicisti, musicologi, compositori e giornalisti, individuati tra i più accreditati del panorama nazionale, come Giovanni Bietti, Emanuele Ferrari, Angelo Foletto, Oreste Bossini, Maurizio Baglini, Marco Scolastra, Federico Guglielmo, Andrea Padova, Gianluca Luisi, Marcello Mazzoni e Alexander Lonquich.

“Tra tutte le linee d’azione di Oficina OCM – centro di produzione e distribuzione musicale che mette la firma su iniziative varie: i concerti dell’Orchestra da Camera di Mantova, la stagione concertistica invernale, il festival Trame Sonore, iniziative per le famiglie e per le scuole, momenti divulgativi e d’avvicinamento all’ascolto – quella che porta, da 27 anni ininterrottamente, alla programmazione di “Tempo d’Orchestra” ritengo meriti un’attenzione speciale”, spiega il direttore artistico Carlo Fabiano, che prosegue: “La stagione concertistica invernale rimane un punto fermo e irrinunciabile nell’ambito delle nostre variegate progettualità: consente ai musicisti e al pubblico di tenersi in costante contatto e nutrirsi di musica durante tutto l’arco dell’anno. È la nostra passione più grande. Ringrazio perciò con particolare calore enti pubblici e privati che, credendo nel progetto, hanno concorso negli anni e concorrono ancora oggi a renderlo sostenibile. In primis, il Comune di Mantova da sempre patrocinatore e sostenitore di “Tempo d’Orchestra” – al fianco del Ministero per i Beni e le Attività culturali, Regione Lombardia, Fondazione Cariplo, Fondazione Cariverona (per il progetto “Fatti di Musica”), Fondazione Comunità mantovana, Fondazione BAM, Camera di Commercio di Mantova. Confindustria Mantova. Una menzione a sé meritano l’Associazione Amici dell’Ocm, immancabile e insostituibile partner, e la Corporate Membership OCM, il gruppo di aziende che sposano la filosofia dell’Orchestra: Marcegaglia, Truzzi, Pusterla 1880, Levoni, T.Consult, Rampi, Belleli Energy, Latteria Sociale Mantova, Siclafin”.

pieghevole abbonamenti 10 facciate11.jpgBisognerà attendere il 26 settembre per gli abbonamenti Smart (selezione di 6 concerti) e il 2 ottobre per i Prime Note (4 serate).

Fino al 6 ottobre (data dell’inaugurazione) la biglietteria di Oficina OCM (Palazzo Castiglioni, piazza Sordello 12, Mantova – T. 0376 360476 – boxoffice@oficinaocm.com) sarà aperta con i seguenti orari: lunedì e giovedì dalle ore 10 alle ore 13, martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18.

pieghevole abbonamenti 10 facciate

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.