POLACCO SENZA FISSA DIMORA TROVATO IN CHIESA CON COLTELLO: DENUNCIATO DAI CARABINIERI

MONZAMBANO – Nella mattinata di oggi (24 febbraio), i Carabinieri della Stazione di Monzambano hanno proceduto al deferimento in stato di libertà di J.K. 44enne, originario della Polonia ed in Italia senza fissa dimora, per porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere.

chiesa di monzambano.jpg

Il fatto risale alle 14.45 circa del 21 febbraio quando, durante uno specifico servizio di controllo finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati predatori, i Carabinieri, allertati da un cittadino, hanno fermato e controllato il 44enne all’interno della Chiesa della Disciplina di Monzambano, il  quale si aggirava con fare sospetto nei pressi della cassetta delle elemosine.

Sottoposto a perquisizione personale veniva trovato in possesso di un coltello multiuso avente lunghezza complessiva di 15 cm. con lama di 6 cm., da usare, con ogni probabilità, per forzare la serratura della cassetta delle elemosine per poi impossessarsi delle offerte.

Il coltello è stato sequestrato e l’uomo, che è stato denunciato in stato di libertà, dovrà ora rispondere all’Autorità Giudiziaria per il reato di porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere.

Continuano senza sosta i controlli posti in atto dai Carabinieri della Compagnia di Castiglione delle Stiviere tesi a contrastare e reprimere le attività criminali su tutto il territorio dell’Alto Mantovano.

I Carabinieri invitano i cittadini a contattare, sempre, le Forze dell’Ordine tramite il numero 112 per fornire, anche in via riservata, ogni utile notizia che possa permettere di prevenire qualsiasi reato o di identificarne gli autori.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.