Editoria. La Regione pronta ad aprire un confronto sulle ipotesi di vendita delle testate del Gruppo Gedi

 “La Regione è pronta, già a breve, a incontrare i Comitati di Redazione, Fnsi, Aser, i sindacati di categoria e la proprietà Gedi per capire la situazione attuale e individuare insieme possibili soluzioni”. 

Lo annuncia l’assessore regionale allo Sviluppo economico e Lavoro, Vincenzo Colla, esprimendo anche vicinanza ai giornalisti e ai dipendenti delle testate Gazzetta di Modena, Gazzetta di Reggio, La Nuova Ferrara e Il Tirreno, in sciopero in questi giorni a seguito della notizia di una trattativa di vendita in atto da parte del Gruppo Gedi. 

“I giornali locali del Gruppo Gedi– aggiunge l’assessore Colla– sono testate storiche che rappresentano da decenni un punto di riferimento per i rispettivi territori, soprattutto in Emilia-Romagna con testate ormai radicate come Gazzetta di Reggio, Gazzetta di Modena e Nuova Ferrara, garantendo un’informazione di qualità, attenta e plurale. Ribadisco la vicinanza espressa dal presidente Stefano Bonaccini, col quale stiamo seguendo quanto sta accadendo: siamo al fianco degli oltre 160 lavoratori coinvolti nel chiedere con forza garanzie sul futuro editoriale e occupazionale, sul progetto imprenditoriale e l’affidabilità di eventuali soggetti entranti, a maggior ragione di fronte all’opacità con cui è stata gestita a oggi la trattativa. Non possiamo permettere che un’esperienza rilevante venga dispersa insieme a tante professionalità di valore in un anno, peraltro, in cui la crisi causata dalla pandemia ha dimostrato ancora di più l’importanza di un’informazione corretta e puntuale”. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.