Il duo Alexander Lonquich e Cristina Barbuti a Palazzo Bondoni Pastorio

Nuovo appuntamento con la musica nel Salone Aureo di Palazzo Bondoni Pastorio di Castiglione delle Stiviere, venerdì 16 ottobre alle ore 18:00 ed in replica alle ore 21:00.

Ad intrattenere il pubblico ci sarà il duo pianistico composto da Alexander Lonquich e Cristina Barbuti. Direzione musicale a cura del M° Luigi Attademo.

L’evento è organizzato da Fondazione Palazzo Bondoni Pastorio in collaborazione con l’Orchestra da Camera di Mantova.

Programma

FRANZ SCHUBERT (1797 1828)
Marche D 819 in mi bemolle minore n. 5, op. 40
Divertissement à la Hongroise in sol minore D. 818, op. 54
Andante
Marcia. Andante con moto Allegretto

IGOR STRAVINSKY (1882 1971)
Le Sacre du Printemps. Tableaux de la Russie papaïenne en deux parties (1911 1913)
PremiPremière partie. L Adoration de la Terre
Introduction
Les Augures printaniers Danses des adolescentes Jeu du rapt
Rondes printaniprintanières
Jeux des citcités rivales
CortCortège du sage Le sage
Embrasse de la terre
Danse de la terre
DeuxiDeuxième partie. Le Sacrifice
Introduction
Cercles mystmystérieux des adolescentes Glorification de l Élue Évocation des ancancêtres Action rituelle des ancancêtres Danse
sacrale. L Élue

Marche D 819 in mi bemolle minore n. 5, op. 40
Divertissement à la Hongroise in sol minore D.818, op.54
La Marche in mi bemolle fa parte di un ciclo di sei marce pubblicate da Schubert nel 1824. Il suo insolito interesse per la “ non deriva ovviamente dall’affinità per il suo ritmo marziale, ma piuttosto dalla vasta gamma di possibilità stilistiche che offre questa forma nelle sue diverse declinazioni, dall a “marcia funebre” ad evocazioni più infantili e giocose. Le più riuscite di queste composizioni, e tra esse la marcia qui proposta, sfruttano l’intera gamma dinamica e timbrica della scrittura per pianoforte a quattro mani, pur conservando un senso di int ima meditazione.

Duo pianistico Alexander Lonquich e Cristina Barbuti sono compagni di vita dal 1991.
Grazie alla comune passione per il teatro, nel 1999 ha inizio la loro collaborazione artistica.
Hanno fondato con altri artisti provenienti da campi diversi il Villon Ensemble, gruppo che si dedica a laboratori di indagine sull’espressività rivolti a bambini, adolescenti e adulti, non solo musicisti (Campus Internazionale di Sermoneta Accademia pianistica di Imola, Scuola di musica di Fiesole, etc.) e a lavori teatrali/musicali in Italia, Germania e Austria.

Nel 2002, in questo speciale contesto teatrale, ha inizio la costante attività concertistica del duo pianistico.
Da allora il duo ha affinato un repertorio sia a quattro mani sia per due pianoforti sempre più vasto, partendo dalla letteratura classica e francese fino alla Sonata di Bartok per due pianoforti e percussioni, op ere di Ligeti e Berio e la Sinfonia concertante per due pianoforti e orchestra d’archi di Dinu Lipatti, sempre mantenendo al centro della sua ricerca l’opera per pianoforte a quattro mani di Franz Schubert.
Cristina Barbuti e Alexander Lonquich appaiono insieme nelle più prestigiose stagioni concertistiche in Italia, Svizzera, Austria, Norvegia, USA e Germania e si sono esibiti du rante festival di musica da camera quali Festivo Aschau, Elmau, Bebersee, Meiringen, Lofoten, Spannungen Heimbach e, da sei anni, in ogni edizione del Festival di Lockenhaus.
Il duo ha registrato per le più importanti emittenti radiofoniche europee e collaborato con numerose orchestre tra le quali: la Stuttgarter Kammerorchester l’Orchestra da Camera di Mantova e la Camerata Academica Salzburg.
Nel 2014, Alexander Lonquich e Cristina Barbuti hanno creato Kantoratelier arte psiche musica teatro uno spazio performativo e laboratoriale nella loro abitazione fiorentina dove poter realizzare progetti autonomi e dove possano incontrarsi diversi linguaggi dell’arte e del pensiero.

Fondazione Palazzo Bondoni Pastorio
Via Marconi, 34 Castiglione delle Stiviere

		

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.