A REGOLA D’ARTE: presentazione del libro e mostra dell’artista FRANCO GIRONDI

A poco meno di un anno dall’uscita del romanzo d’esordio Rigeneration!, Il Rio Edizioni vi invita alla presentazione del nuovo libro di Enea AraldiA regola d’arte.

La serata sarà arricchita dalla vernice della personale omonima di Franco Girondi, allestita nella project room della casa editrice, sita in via Principe Amedeo 38 a Mantova

Il libro di Enea Araldi

In questo romanzo autobiografico Enea Araldi lancia un messaggio di speranza, esaltando il valore salvifico della scrittura. È un libro che parla di vita vera, di un’esperienza forte in una comunità, trascorsa tra spirito di sopravvivenza e riflessioni sui grandi temi dell’esistenza; ma è anche un omaggio ad amici, parenti, educatori e a tutte le persone con cui l’autore ha costruito le basi per una via nuova, fuori dal labirinto impazzito degli anni dell’adolescenza e verso una rinata consapevolezza di sé. Perché vivere non significa chiudersi nelle proprie difficoltà, ma adoperarsi per realizzare un piccolo capolavoro: una vita “a regola d’arte”.ENEA ARALDI è nato a Mantova il 16 dicembre ’84. Dal 2010 ha frequentato vari corsi di scrittura creativa e di poesia. Inoltre, ha partecipato a diversi concorsi letterari. I temi dominanti dei suoi scritti sono la fantasia e la nostalgia. La passione per la scrittura gli ha salvato la vita. Per Il Rio ha pubblicato Rigeneration! (2019).

La personale di Franco Girondi

In questa nuova piccola rassegna, Franco Girondi – autore della copertina del libro di Enea Araldi – presenta una serie di opere recenti, anche di grande formato, ispirate a un’idea di bellezza basata sulla rottura di un ordine e di un’armonia per arrivare a una bellezza “di ordine superiore”, prendendo così in prestito un concetto che viene dallo studio degli infiniti matematici. Ma dietro questo si nasconde una profonda comprensione, quasi empatica, del senso tragico della vita, le cui fragilità sono però sublimate per dare forma a una nuova bellezza.

FRANCO GIRONDI è un artista mantovano con oltre cinquant’anni di carriera alle spalle. Da giovane ha frequentato la Galleria Blu di Milano, all’epoca frequentata da personalità del calibro di Burri e Fontana. Nel tempo, la sua ricerca ha affrontato tecniche e materiali diversi, esplorando il mondo del collage, quello della pura pittura ma anche realizzando oggetti concettuali, passando così attraverso molti degli “ismi” del XX secolo. Ha esposto in Italia e all’estero in mostre personali e collettive in sedi come Palazzo Medici Riccardi a Firenze, la Grande Moschea a Roma e il Museo Storico Nazionale Albanese a Tirana. A Mantova si ricorda la grande antologica del 2017 nelle sedi del Museo Diocesano e della Casa del Mantegna.

All’ingresso (libero fino a esaurimento posti) saranno registrati i dati dei partecipanti e verrà misurata la temperatura in ottemperanza alle disposizioni anti-Covid19.

Per info e prenotazioni: casaeditrice@ilrio.it

Dopo la vernice, la mostra sarà visitabile per due settimane in orario d’ufficio. Per gruppi superiori alle cinque persone previo appuntamento.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.