LAVORI PER IL NUOVO PONTE DI SAN BENEDETTO PO, CORRETTO IL RIAVVIO DEL CANTIERE. RIGETTATO IL RICORSO DI TOTO

MANTOVA – Rigetto del reclamo e conferma integrale dell’ordinanza che aveva imposto a Toto S.p.A. Costruzioni Generali la ripresa dei lavori nel cantiere per il nuovo ponte di San Benedetto Po.

E’ quanto si legge nell’ordinanza del Tribunale Ordinario di Brescia – Sezione specializzata tribunale delle imprese, che si è espresso sul reclamo dell’azienda evidenziando l’illegittimità della condotta di Toto s.p.a. Costruzioni Generali.

La società aveva intentato un procedimento di reclamo contro l’ordinanza del 21 agosto scorso che di fatto ordinava d’urgenza a Toto la riapertura del cantiere e la ripresa dei lavori, in adempimento del contratto di appalto stipulato con la Provincia, entro la data del 14 settembre 2020, fissando in euro 5.000 la penale per ogni giorno di ritardo nell’esecuzione del provvedimento.

L’impresa costruttrice aveva infatti sospeso nei mesi precedenti ogni attività nel cantiere adducendo come motivazione “la mancata conclusione, da parte della Provincia, di un contratto di locazione per l’immobile di Via Chiassi a Mantova (attuale sede del Comando Provinciale dei Carabinieri) costituente parte del corrispettivo per i lavori al nuovo ponte e per l’inidoneità e l’intempestività del piano di sicurezza e coordinamento (PSC) redatto dalla committente successivamente alla sospensione dei lavori dovuta all’ emergenza sanitaria da Covid 19”.

Il Tribunale ha ritenuto infondato il reclamo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.