IL CENTRO TER CONSEGNA UN DONO NATALIZIO AI NONNI ULTRANOVANTENNI DI RIVALTA

RIVALTA SUL MINCIO – Il Covid crea timori; l’ingresso in casa di Babbo Natale e le sue renne no. Simpatica e carica di significati umani è stata l’esperienza che sabato 19 dicembre a Rivalta sul Mincio hanno vissuto una trentina di anziani ultranovantenni.

I responsabili del Centro Ter hanno affidato a Babbo Natale, Cesare Mafezzoli, e alle sue “renne”, Claudio Savazzi e Silvano Mura, il compito di consegnare a questi soci non solo la tessera per il nuovo anno, ma anche un gustoso dono natalizio. Per il quarto anno consecutivo, infatti, il sodalizio rivierasco presieduto da Francesco Palladino, ha proposto un’iniziativa che ancora una volta ha raccolto ampi consensi.

Difficile per tutti nascondere l’emozione per quanto stava accadendo; occhi lucidi, stupore e gratitudine, ad esempio, han manifestato le persone che ricevevano il dono.

La soddisfazione per un momento che esalta l’atmosfera tipica delle festività natalizie, invece, per i promotori dell’iniziativa.

“Il dato più significativo – affermano in coro Mafezzoli, Savazzi e Musa – è stato quello dell’accoglienza che ci è stata dimostrata. Questo ha testimoniato come attraverso gesti così semplici le persone riescano a non dimenticare, anche in un momento così difficile, il valore umano e sociale dello stare insieme. Gratificante è stato per noi toccare con mano come non vi sia stato nessun timore da parte dei nostri soci nel ricevere in casa questi inaspettati ospiti”.

Paolo Biondo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.