UN INSUFFATORE DI ANIDRIDE CARBONICA ALL’OSPEDALE DI PIEVE DI CORIANO DONATO DALLO IOM

Lo strumento del valore di 8700 euro migliora la qualità delle visite per i pazienti riducendo fastidi e sedazioni

L’Istituto Oncologico Mantovano ha donato un insufflatore di anidride carbonica all’Endoscopia Digestiva dell’ospedale di Pieve di Coriano guidata da Stefano Pilati. Lo strumento, del valore di 8700 euro, è fondamentale per ridurre fastidi, malesseri o la  necessità di sedazione durante gli esami endoscopici.

Il sistema versatile che si connette a qualunque fonte di COriduce il fastidio dato da gonfiore o crampi nel paziente grazie al rapido assorbimento di anidride carbonica dei tessuti. Questa tecnologia consente ai medici di utilizzare una ridotta sedazione durante le procedure diminuendo il numero di pazienti che necessitano di visite durante il recupero.

La pompa di irrigazione OFP-2 permette inoltre il lavaggio delle mucose grastriche e coliche per rimuovere sangue, feci e altro materiale organico migliorando la qualità dell’esame, la diagnosi e la terapia. Facilita inoltre la risalita dell’endoscopio in corso di pancoloscopia.

Raffaello Stradoni, Direttore Generale, Piero Superbi, direttore medico del presidio di Borgo Mantovano e Adriano Savioli, medico dell’Endoscopia, hanno espresso questa mattina la loro gratitudine a IOM che si è mostrata ancora una volta generosa e vicina ai suoi ospedali.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.