Distretto DUCnetting MANTOVA: AL VIA LA CABINA DI REGIA PER RILANCIARE IL DISTRETTO DEL COMMERCIO CITTADINO

Avviato il Piano di Distretto DUCnetting Mantova, approvato a pieni voti da Regione Lombardia, tra i progetti presentati sul bando “Distretti del Commercio per la ricostruzione economica territoriale urbana” (urly.it/3bw69). Si è ufficialmente riunita la Cabina di Regia del Distretto presieduta dal Comune di Mantova, in qualità di capofila, e composta da Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Mantova, da Confesercenti della Lombardia Orientale, da Confartigianato Imprese Mantova, da Cna Associazione Provinciale di Mantova, dall’Associazione Piccole e Medie Industrie di Mantova, da Confcooperative Mantova, dal Forum del Terzo Settore e dall’Unione Piccoli Proprietari Immobiliari.

Coinvolta anche la costituenda Camera di Commercio di Cremona-Mantova-Pavia impossibilitata a sottoscrivere l’accordo di Partenariato in fase di presentazione del Piano in quanto impegnata nella complessa procedura di accorpamento e in attesa della nomina del nuovo Consiglio Camerale, ma sempre dimostratasi collaborativa nei confronti del Distretto del Commercio mantovano.

Con oggi prende il via una nuova fase della pianificazione del commercio cittadino attraverso il Distretto Urbano del Commercio che viene finalmente valorizzato come strumento per fare rete e mettere in campo azioni concrete per il rilancio della città – dichiara l’assessore commercio e attività produttive del Comune di Mantova Iacopo Rebecchi -. Strumento che nella fase post pandemia si dimostrerà sicuramente fondamentale per rilanciare la vitalità nel nostro centro storico”.

“Sono decenni, ormai, che sollecitiamo un potenziamento dello strumento del Distretto Urbano del Commercio, che consideriamo strategico ai fini della rigenerazione di Mantova – dichiara Stefano Gola, Vicepresidente Provinciale e Presidente Sezione Territoriale di Mantova –  un modello innovativo, già sperimentato e ormai consolidato in altri Paesi europei, che permette ottimizzare il confronto e il dialogo tra imprenditori, residenti e  Amministrazione e coordinare al meglio e rendere più efficienti le azioni di rivitalizzazione del centro commerciale naturale. Bene quindi il debutto del distretto di Mantova, con il suo Manager, un passo importantissimo: abbiamo grandi aspettative. I Distretti possono rappresentare, soprattutto in un contesto di grandissima difficoltà come quello attuale, una grandissima opportunità per rilanciare la nostra città”.

La sfida del Duc non è solo per gli operatori del commercio ma riguarda i concetti fondamentali di rigenerazione urbana, di sviluppo economico e di qualità della vita nei nostri territori – dichiara Davide Cornacchia direttore sede di Mantova di Confesercenti della Lombardia Orientale –. Il nostro centro storico, ma anche le nostre periferie e quartieri, vanno gestiti con strategie e obiettivi condivisi che non possono prescindere dal ritorno per i nostri commercianti. Senza di quello il centro e la Città si spopola di negozi”.

L’ UPPI è favorevole ad ogni iniziativa che tenda a facilitare la ripresa del mercato delle locazioni commerciali, – commenta Marisa Raffaldini Presidente dell’Unione Piccoli Proprietari Immobiliari di Mantova – il cui collasso non dipende dalle condizioni contrattuali, ma dalla crisi complessiva delle attività sociali ed economiche che colpisce tutto il Paese. L’associazione informerà puntualmente i propri iscritti sul lavoro della cabina di regia e, dove possibile nei limiti delle proprie funzioni, darà il proprio contributo”.

“Confartigianato Imprese Mantova partecipa alla presente Cabina di Regia convinta che l’unione dei partner qui presenti porti ad una condivisione, attraverso il lavoro in RETE, dell’obiettivo finale di favorire le attività economiche del nostro territorio – dichiara Piera Zambelli, segretario generale Confartigianato Imprese Mantova di Confartigianato Imprese Mantova-. La RETE che oggi andiamo a formare deve rappresentare un importante brainstorming al fine di attuare soluzioni operative pragmatiche. Auspichiamo che le connessioni che andiamo a stabilire siano fondamenta forti per il sostegno e lo sviluppo delle nostre attività economiche”.

Il Piano di Distretto si inquadra all’interno delle strategie promosse e attivate dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con i partner sopracitati, per sostenere e valorizzare il commercio e le attività economiche e di servizio del centro città (si veda il perimetro del Distretto), sviluppando un approccio multidisciplinare che vede coinvolti quasi tutti i settori del Comune: dallo Sportello Unico per le Attività Produttive, al Territorio e Lavori Pubblici, all’’Ambiente, al Welfare, Servizi sociali e Sport.

La strategia del Piano fa leva sul concetto di RETE e punta alla costruzione di una trama di infrastrutture materiali (fisiche) e immateriali (relazioni sociali ed economiche) attraverso la quale connettere, proteggere, sostenere, intercettare e raccogliere attori e risorse per lo sviluppo del territorio e delle imprese del Distretto. Le 18 azioni previste dal Piano sono state organizzate in 3 linee di lavoro: Territorio (che comprende aspetti legati all’urbanistica, alla rigenerazione urbana e alla mobilità); quella del Marketing e della Comunicazione e quella della Transizione Digitale. Le tre linee di lavoro sviluppano e declinano 7 obiettivi specifici e verranno gestite in modo integrato grazie anche alla figura del Manager di Distretto, che supporterà l’Amministrazione Comunale e la Cabina di Regia nello sviluppo e attuazione condivise delle azioni del Piano.

Tra le azioni del Piano si richiamano politiche attive che coinvolgono urbanistica e commercio con l’obiettivo di favorire nuove attività economiche all’interno del centro storico e sostenere il riuso degli spazi commerciali sfitti, la riorganizzazione dell’area mercatale, l’attivazione di iniziative di rivitalizzazione socio economica del Distretto attraverso la promozione dell’uso temporaneo dello spazio urbano, la definizione di un Piano di Marketing e Comunicazione del Distretto per attrarre consumatori e visitatori nel Distretto. 

La gestione del Distretto viene affidata alla società KCity srl, nella figura del dottor Dario Domante, esperto di strategie di rigenerazione urbana e gestione di processi multistakeholder, in collaborazione con il dottor Giovanni Fontana, esperto nel campo delle politiche attive urbanistiche e del commercio.

(Mantova – ph di Rossana Morena Vecchi)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.