DL SOSTEGNI, SCOMPARE LA CESSIONE DEL CREDITO D’IMPOSTA 4.0 – CORTESI: «MISURA FONDAMENTALE PER LA RIPARTENZA DEL PAESE»

Le Commissioni riunite Bilancio e Finanze del Senato hanno deliberato, pochi giorni fa, i nuovi emendamenti al DL Sostegni. Numerosi i provvedimenti approvati per il settore agricolo, sollecitati quasi per intero da Confagricoltura. Il primo, e più importante, riguarda la cessione del credito d’imposta per le imprese che abbiano investito in innovazione nell’ambito del piano Transizione

4.0. Fino al 31 dicembre 2022 dunque, i soggetti beneficiari possono optare per la cessione, anche parziale, del credito stesso ad altri soggetti, inclusi istituti di credito e altri intermediari finanziari. È notizia di ieri però lo stralcio della misura, determinato dalle osservazioni della Ragioneria di Stato, dal maxiemendamento al DL Sostegni per mancanza di copertura finanziaria: «Ci auguriamo – spiega Alberto Cortesi, presidente di Confagricoltura Mantova – che l’impasse venga superato e si trovi quanto prima una soluzione. La cessione del credito è una misura fondamentale per la ripartenza economica e la transizione ecologica. L’innovazione deve rappresentare il perno del programma di rinascita del paese».

Confermato invece l’emendamento relativo all’estensione alle produzioni delle “vertical farming” delle disposizioni in materia di prodotti di quarta gamma, provvedimento che accelera lo sviluppo di un comparto decisamente innovativo. Altrettanto importante, e passato, è poi l’emendamento relativo all’accesso per le imprese agricole al conto termico, che permette l’utilizzo di incentivi erogati dal Gse per interventi relativi all’incremento dell’efficienza energetica e alla produzione di energia termica da fonti rinnovabili. Via libera anche allo snellimento burocratico per l’accesso agli esoneri contributivi ex articolo 222 del DL Rilancio e all’esenzione del Canone Rai, per tutto il 2021, per gli agriturismi:

«Accogliamo con soddisfazione i risultati raggiunti – prosegue Cortesi – frutto del grande lavoro sindacale portato avanti in queste settimane. La prossima tappa ora è il DL Sostegni bis, in vista del quale avanzeremo sicuramente nuove proposte, per lo sviluppo e il sostegno al nostro settore».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.