ARRESTO PER SPACCIO STUPEFACENTI E RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE

I Carabinieri della Compagnia di Castiglione delle Stiviere, durante la serata di ieri 22 settembre 2021, hanno dato esecuzione ad un servizio finalizzato principalmente al contrasto della detenzione e dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Nello specifico, nella tarda serata, la prontezza e l’ottimo intuito dei Carabinieri della Stazione di Gazoldo degli Ippoliti hanno permesso di trarre in arresto B.E.M., 33enne originario del Marocco e domiciliato a Rodigo, poiché si è reso responsabile deli reati di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale.

B.E.M., difatti, è stato fermato, in Rodigo, a bordo di un ciclomotore intestato ad un suo connazionale, e alla vista dei Carabinieri è apparso subito agitato. Sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di ben 20 grammi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” suddivisa in 28 dosi e pronta per essere “smerciata”. Durante una perquisizione condotta dai militari dell’Arma presso l’abitazione, il 33enne, all’atto del rinvenimento della somma in denaro contante di Euro 3.000,00 circa, ritenuta provento illecito dell’attività di spaccio, spintonava i Carabinieri.

La droga ed il denaro sono stati posti sotto sequestro. L’uomo è stato associato presso la Casa Circondariale di Mantova e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In contemporanea, i Carabinieri della Stazione di Asola, hanno fermato due ragazzi uno 32enne e l’altro 28enne, a bordo dell’autovettura di proprietà del 32enne il quale, in evidente stato di agitazione, cercava invano di liberarsi di un involucro contenente poco più di mezzo grammo di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”. I due, sottoposti a perquisizione personale e veicolare, venivano trovati in possesso di due carte bancomat con evidenti tracce di analoga sostanza stupefacente.

Anche in questo caso la droga è stata posta sotto sequestro.

I due sono stati segnalati all’Autorità Amministrativa competente per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti.

Le operazioni ribadiscono ancora una volta la centralità dell’attenzione investigativa che la Compagnia Carabinieri di Castiglione delle Stiviere continua a rivolgere al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, nell’intero alto mantovano.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.