XVIII GIORNATA NAZIONALE AMICI DEI MUSEI: CAPOLAVORI DIETRO LE QUINTE, APERTURE STRAORDINARIE A MANTOVA

Domenica 3 ottobre la Fidam (Federazione Italiana Amici dei Musei), in collaborazione con il Comune di Mantova, celebra la Giornata Nazionale delle Associazioni iscritte.

Il programma della giornata è stato illustrato alla Sala degli Stemmi venerdì 1° ottobre dal vicesindaco Giovanni Buvoli, dal presidente nazionale degli Amici dei Musei e locale della Associazione Amici di Palazzo Te Italo Scaietta, dal presidente della Società per il Palazzo Ducale Graziano Mangoni, dalla funzionaria di Palazzo Ducale Michela Zurla e dal consigliere della Fondazione Palazzo d’Arco Giovanni Rodella.

Il tema del 2021, hanno sottolineato gli organizzatori, vuole dare visibilità e valorizzare i tesori d’arte abitualmente trascurati, beni preziosi che normalmente possono vedere solo gli addetti ai lavori perché conservati in ambienti non fruibili al pubblico, che giacciono invisibili nei depositi o in qualche armadio dei nostri musei.

Per questo, con un pizzico di teatralità, si è voluto, dare alla XVIII giornata nazionale il titolo “Capolavori dietro le quinte”.

A Mantova, l’appuntamento è contrassegnato da due eventi dedicati che si svolgeranno rispettivamente nel museo più prestigioso della città, il complesso di Palazzo Ducale, e nel più ricco e affascinante dei musei privati mantovani, Palazzo d’Arco.

Grazie all’intervento della Società per il Palazzo Ducale, tra i “Capolavori dietro le quinte” i visitatori del complesso potranno ammirare un’inedita preziosa tela, copia di una delle nove, dei Trionfi di Cesare di Andrea Mantegna che si trovano nel Palazzo Reale di Hampton Court in Inghilterra.

Gli organizzatori hanno espresso il ringraziamento della Società per il Palazzo Ducale e della Fidam al Direttore di Palazzo Ducale, Stefano L’Occaso, che ha concesso di onorare l’evento con la bellezza di questa opera inedita.

Anche il museo di Palazzo d’Arco partecipa alla Giornata nazionale con l’esposizione in anteprima di una parte del guardaroba dei conti d’Arco.

A Palazzo d’Arco il guardaroba dei conti è patrimonio inedito: oltre duecento capi tra abiti e accessori, maschili e femminili, tutti inventariati e in attesa di restauro.

Gli indumenti sono i protagonisti di un grande progetto di conservazione e di valorizzazione in cui è impegnata la Fondazione d’Arco in collaborazione con l’associazione Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani e il ricavato degli ingressi ai tour guidati tematici sarà interamente devoluto al restauro degli abiti. Il 3 ottobre nelle sale del museo sarà esposto un nucleo della raccolta in un percorso tematico che mette luce sul guardaroba di famiglia: qui arte, cultura e artigianalità si intrecciano e svelano storie di uomini e di donne, di sartorie e del territorio.

È possibile partecipare all’iniziativa prenotando l’ingresso al numero 0376 322242 o biglietteria@museodarcomantova.it. Solo visite guidate in gruppo nei seguenti orari: alle 9, 10, 11, 15, 16 e 17.

Il biglietto d’ingresso costa 10 euro (intero); 8 il ridotto. Il versamento contribuisce alla realizzazione del progetto di restauro del guardaroba.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.