I CARABINIERI DI GONZAGA RECUPERANO 25 MILA EURO DI REFURTIVA TRAFUGATA NEL BOLOGNESE

I Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Conzaga, al termine di approfonditi accertamenti, sono riusciti ad individuare il proprietario della refurtiva rinvenuta il 12 novembre scorso a bordo di un furgone oggetto di furto.

Nella serata del 12 novembre scorso, infatti, in Ostiglia (Mn), sulla S.S. 12 – Abetone Brennero,  una pattuglia dell’ aliquota radiomobile di Gonzaga intimava l’alt ad un furgone bianco daily al fine di procedere ad un consuetò controllo su strada.

Il conducente, però, non ottemperava all’alt ed aumentava la marcia imboccando le vie del centro abitato.  Ne nasceva un inseguimento durato una decina di chilometri fino a quando il mezzo si fermava in Agro di Gazzo Veronese e dallo stesso l’autista fuggiva facendo perdere le tracce nell’oscurità dei campi circostanti.

I primi accertamenti svolti sul posto permettevano di appurare che il mezzo era stato rubato nella nottata del 4 novembre in Nonantola in provincia di Modena, all’interno di un’azienda. Inoltre all’interno dello stesso mezzo i militari rinvenivano la seguente refurtiva, del valore di circa 25 mila euro:

– 100 lettini da piscina;

– 50 ombrelloni ;

– 3 pompe in ghisa per depurazione acque;

– 5 teli per copertura gazebi/bar;

– 1 pompa per pulizia piscina;

– 1 granitore, 1 frullatore ed 1 blender (materiale da bar);

– 1 robot da piscina

Dagli accertamenti dei giorni successivi emergeva che il materiale stipato sul mezzo era stato asportato la notte precedente l’inseguimento dalle “piscine -tennis club” di Castel Maggiore (BO). Tale operazione certamente era stata messa in opera da almeno 4/6 individui, come emerso dalla visione di alcune telecamere.

Le indagini del N.O.R.M. continuano a lavorare per individuare gli autori di tutta questa serie di reati commessi tra il 4 novembre, data in cui è stato rubato il furgone, ed il 12 novembre 2021; allorquando un soggetto, alla guida del furgone rubato, è fuggito al controllo dei carabinieri.

Le indagini verranno altresì orientate ad individuare il destinatario della merce, non escludendo che si possa trattare di un furto su commissione per la fornitura ad un altro centro estivo o ad un hotel con piscina in zona turistica.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.