CELEBRAZIONI PER IL 77° ANNIVERSARIO DELLA BATTAGLIA PARTIGIANA DI GONZAGA

Si svolgeranno domani, sabato 18 dicembre, le celebrazioni per il 77° anniversario della Battaglia Partigiana di Gonzaga. La cerimonia si terrà alle ore 10 presso l’ex Poligono di tiro, con gli interventi della Sindaca di Gonzaga, Elisabetta Galeotti, del responsabile Istituto “Alcide Cervi”, Mirco Zanoni e della Presidente ANPI Suzzara Motteggiana Gonzaga, Anna Pezzella. La cittadinanza è invitata a partecipare e a esporre il tricolore.

La commemorazione sarà accompagnata dalle letture degli studenti delle classi seconde e terze della scuola secondaria di primo grado coinvolte in un percorso di ricerca sulla Resistenza, e dall’associazione Banda di Gonzaga.

Al termine della cerimonia, si svolgerà una visita guidata alla mostra “Tre, otto, trecento” allestita nell’ex Convento di S. Maria, dove sono in esposizione opere di Nani Tedeschi dedicate alla battaglia e documenti relativi all’evento storico.

Poligono di tiro (@ Paolo Bernini)

La Battaglia Partigiana fu combattuta tra il 19 e 20 dicembre 1944 a Gonzaga. Nel corso di un eroico assalto contro i nazifascisti che erano di stanza nella locale caserma della Guardia nazionale repubblicana (GNR), i partigiani Alcide Garagnani “Scarpone” e Aleksandr Klimentievic Nakorcemnij “Alessandro” persero la vita.

Pochi giorni dopo, al termine di un processo farsa, i partigiani Ado Barbi, 32 anni, Iginio Bardini, 24 anni, i fratelli Aldo e Fortunato Ferrari, 30 e 36 anni, Ugo Roncada, 30 anni, e Vasco Zucchi, 28 anni, vennero fucilati per rappresaglia nel poligono di tiro di Gonzaga, da un plotone della GNR. Il più giovane dei prigionieri, Bruno Brondolin, venne giustiziato dopo alcuni mesi di carcere, quando raggiunse la maggiore età.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.