PREMIO “EMILIO SALGARI”: Villa Albertini ad Arbizzano di Negrar incontro con Marcello SIMONI che presenta LA DAMA DELLE LAGUNE

Il Premio “Emilio Salgari” di Letteratura Avventurosa, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Negrar, l’Università del Tempo Libero di Negrar, la Biblioteca Civica, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Verona, in collaborazione con la casa editrice Il Rio-Oligo di Mantova, l’Associazione e rivista “Ilcorsaronero” organizzano un incontro mensile (indicativamente di venerdì) tra lettori e narratori italiani da marzo a giugno 2022.

Il primo appuntamento sarà venerdì 18 marzo 2022, alle ore 18.00, presso Villa Albertini ad Arbizzano di Negrar di Valpolicella, in via San Francesco, 17.

Ospite della serata, intitolata L’Avventura oltre l’Avventura. Mistero, Avventura, Noir, sarà lo scrittore pluripremiato Marcello Simoni, che presenterà in anteprima assoluta nazionale e internazionale il suo nuovo romanzo “La dama delle lagune” (Nave di Teseo, 2022) dialogando con Francesco Testi.

La casa editrice Oligo si occuperà del servizio libreria.

Prossimo incontro: venerdì 25 marzo, Prove d’autore, Francesco Testi dialoga con Roberto Bonadimani su “Fantasmi nel Buio” (Delmiglio editore, 2021).

L’ingresso è libero.

Anno Domini 807, foce del fiume Po. In seguito a una violenta tempesta, le lagune di Comaclum restituiscono un antico sarcofago di piombo che custodisce il corpo incorrotto di una fanciulla. Un miracolo, secondo il vescovo Vitale. Un cattivo presagio, invece, per l’abate Smaragdo, che si troverà diviso tra l’obbligo morale di svelare il mistero e la necessità di proteggere un segreto legato alla sua famiglia. Il contrasto per il potere infiamma il castrum e sconvolge le vite dei suoi abitanti, come il magister piscatorum Bonizo e suo figlio, l’ambizioso Grimoaldo, il giovane orfano Eutichio, il falegname Gregorius dall’oscuro passato e Partecipazio, il viscido diacono della cattedrale, detto “Mano di Legno”. Proprio nel momento in cui le tensioni tra l’imperatore Carlo Magno e la lontana Bisanzio minacciano di attirare un vento di guerra sulla piccola Comaclum, tra le insulae dell’abitato inizierà ad aggirarsi l’ombra di una ragazza. Forse uno spirito inquieto, forse una fuggiasca in cerca di protezione.

Marcello Simoni, il maestro del thriller storico, torna con un Medioevo lagunare pieno di enigmi che possono cambiare la storia: tra scorribande di armigeri longobardi, alleanze e vendette, antiche maledizioni e molto coraggio, le sorti dell’impero si stanno per decidere.

Marcello Simoni è nato a Comacchio nel 1975. Ex archeologo ed ex bibliotecario, laureato in Lettere, ha pubblicato diversi saggi storici; con Il mercante di libri maledetti, romanzo d’esordio, è stato per oltre un anno in testa alle classifiche e ha vinto il 60° premio Bancarella e il premio Emilio Salgari 2012. I diritti di traduzione sono stati acquistati in diciotto paesi. Sono seguiti La biblioteca perduta dell’alchimistaIl labirinto ai confini del mondoIl segreto del mercante di libri La profezia delle pagine perdute, successivi capitoli della Saga del mercanteL’isola dei monaci senza nome, con il quale ha vinto il premio Lizza d’Oro 2013; La cattedrale dei morti; la trilogia Codice Millenarius Saga (L’abbazia dei cento peccatiL’abbazia dei cento delitti L’abbazia dei cento inganni); Il marchio dell’inquisitore; la trilogia Secretum Saga (L’eredità dell’abate neroIl patto dell’abate neroL’enigma dell’abate nero). Tra i riconoscimenti ricevuti, il premio Stampa Ferrara, il premio Ilcorsaronero e il premio Jean Coste. Il 21 gennaio 2020 è stato invitato in Senato a discutere di lettura come strumento di democrazia. Presso La nave di Teseo ha pubblicato I misteri dell’abbazia di Pomposa.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.