25 APRILE, GOITO È PRONTA PER RIVIRE A PIENO LA RICORRENZA DELLA FESTA DELLA LIBERAZIONE

GOITO – Fervono i preparativi a Goito per le cerimonie allestite in occasione della ricorrenza del 25 aprile, anniversario della Liberazione.

Ricordare un momento significativo della storia del nostro Paese è un gesto che non solo considera un valore sociale, storico ed umano ricordare il passato, ma rivolge anche lo sguardo al futuro con la consapevolezza che le nuove generazioni, soprattutto quelle del nuovo millennio che stanno comprendendo in questi giorni il dramma di una guerra, sappiano distanziarsi da esperienze come quelle vissute per molti anni dai loro nonni o bisnonni.

Lunedì 25 aprile a tal proposito il Comune e l’intera comunità goitese ricorderanno il giorno in cui si tornò a parlare di libertà; libertà da una dittatura che calpestava la dignità dell’essere umano benché questo avesse radici e culture diverse.

L’ente locale pur nel rispetto delle norme ancora esistenti per contrastare la pandemia da Covid-19 ha predisposto un protocollo, semplice nel suo incedere, ma significativo per i momenti proposti.

Si partirà alle 10:00 con la celebrazione nella Basilica della Madonna della salute della Santa Messa in memoria di tutte le persone, militari e civili, che sono scomparse nel corso dei due conflitti mondiali.

Alle 11:00 le autorità pubbliche, i rappresentanti delle associazioni combattentistiche e i cittadini in corteo, che partirà dal sagrato della locale basilica, raggiungeranno il Monumento dei Caduti per la posa della corona d’alloro e per una breve commemorazione ufficiale.

Una corona d’alloro, poi, verrà deposta alle 11:30 nella sede del Comune.

A rendere il tutto ancor più carico di atmosfera saranno le note dei brani patriottici proposti dalla Banda Musicale “Città di Goito”.

Paolo Biondo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.