PAROLE IN CITTÁ Iniziative di promozione della lettura e delle parole – SASSUOLO DAL 3 AL 5 GIUGNO 2022

Si svolgerà venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 giugno la tre giorni “Parole in città”: un evento letterario organizzato dalla Biblioteca Comunale di Sassuolo e dal Servizio Cultura, in collaborazione con le associazioni del territorio “Librarsi” E “Gian Paolo Biasin”, con il sostegno della Regione Emilia Romagna e della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e con il contributo di Exprimo Comunicazione, sponsor tecnico.

“Parole in Città”, giunta alla sua quinta edizione, ha la vocazione di promuovere la parola e la narrazione in tutte le sue forme, tramite laboratori, incontri con autrici e autori, letture e spettacoli.

L’edizione 2022 propone un programma ricco di eventi e ospiti, rivolti sia al pubblico adulto che ai più giovani, che si snoderanno tra la Biblioteca “N. Cionini”, la Biblioteca dei Ragazzi “Leontine”, la corte di Villa Giacobazzi e Piazzale della Rosa.

Tra gli appuntamenti da segnalare: MICHELA MARZANO – Sabato 4 giugno in Piazzale della Rosa, ore 18.30 – in caso di pioggia Crogiolo Marazzi, Via Regina Pacis 9/Via Radici in Monte 70  presenta “Stirpe e vergogna” (Rizzoli 2021) a cura di Babel Agency.

Dialoga con l’autrice Pierluigi Senatore.

Michela Marzano è scrittrice, filosofa e docente all’Università di Parigi. Nata a Roma, si trasferisce a Parigi nel 1998, dove vive tuttora. Ha pubblicato diversi saggi e romanzi, tra i quali: L’amore è tutto: è tutto ciò che so dell’amore (Utet 2013, Premio Bancarella 2014), L’amore che mi resta (Einaudi 2017) e Idda (Einaudi 2018). Stirpe e vergogna è il suo ultimo romanzo (Rizzoli 2021).

Stirpe e vergogna è un viaggio a ritroso nella storia della sua famiglia e, in particolare, in quella del nonno Arturo Marzano, magistrato, e, come emerge da alcune carte dimenticate, anche tra i primi fascisti d’Italia (la sua iscrizione al partito nazionale fascista risale al maggio 1919). L’autrice racconta così la parabola umana e sentimentale di Arturo, dal matrimonio con Rosa da cui nascono due figli fino all’adulterio con Bice, ma analizza e scandaglia anche l’atmosfera della sua famiglia, le incomprensioni con Il padre, figlio di Arturo, e la sofferenza per la madre e il fratello, andando oltre la retorica dei buoni o dei cattivi a tutti i costi.

«Quando non lo si rielabora, il passato ci agisce. Se non si decide di farci i conti, lo si tramanda di generazione in generazione. Quando ci si illude di averlo rimosso, riaffiora. E prima o poi c’è chi, il conto, deve pagarlo.»

La presentazione si svolge in Piazzale della Rosa, nel rispetto delle normative previste per la gestione del Covid-19.

L’evento, a cura di Babel Agency, è inserito all’interno di “Parole in città” ed è a ingresso gratuito su prenotazione Eventbrite (in caso di posti residui possibilità di accedere il giorno dell’evento).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.