ARRESTATO 60ENNE A LUNETTA PER DETENZIONE DI STUPEFACENTI AI FINI DI SPACCIO

La notte del 3 Settembre, nel corso di operazione finalizzata alla prevenzione e repressione dello smercio di sostanze stupefacenti, con il coordinamento della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Mantova, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Mantova hanno tratto in arresto nella flagranza di reato un 60enne extracomunitario, residente nel quartiere Lunetta, con precedenti penali specifici, ritenuto, in ipotesi accusatoria, responsabile di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

I Carabinieri, avendo acquisito elementi per ritenere che all’interno di un box auto di uno stabile densamente abitato, in orario notturno, venissero smerciate sostanze stupefacenti ai giovani, effettuavano un servizio di osservazione, in abiti borghesi e con auto civetta, riuscendo a localizzare esattamente il garage e procedendo all’immediata perquisizione locale e personale dell’uomo trovato al suo interno.

Durante le operazioni, estese anche all’abitazione dell’uomo, i Carabinieri rivenivano e sottoponevano a sequestro 26,79 grammi lordi di cocaina, suddivisa in 38 dosi pronte per lo spaccio, 54,96 grammi di hashish, ritagli di plastica utilizzati per il confezionamento delle dosi ed una somma di denaro contante pari a 1.800 euro, suddivisa prevalentemente in banconote di piccolo taglio, ritenuta provento dell’attività illecita.

L’uomo, dichiarato in arresto, veniva condotto dapprima presso il Comando Provinciale di via Chiassi e, dopo le formalità di rito, presso la casa circondariale di via Poma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Mantova, informata immediatamente dei fatti, richiedeva la convalida dell’arresto e la misura della custodia cautelare in carcere.

Nella mattinata del 5 settembre, all’esito della relativa udienza, il Giudice per le Indagini Preliminari presso il locale Tribunale ha convalidato l’arresto e disposto la misura della custodia cautelare in carcere a carico dell’uomo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.