Libreria Paoline–Il Rio presentano SETTEMBRE PEDAGOCIGO – CASA NUVOLARI, MANTOVA

Settembre segna l’inizio del nuovo anno scolastico. Dopo le tribolazioni dei due anni precedenti, questo sembra avviarsi con le routine di sempre: gli organi collegiali impegnati nelle riunioni preparatorie, i dirigenti immersi nel lavoro di messa a punto degli ambienti e dei protocolli di comportamento interni alle scuole; i docenti si riuniscono per “gruppi di progetto” allo scopo di predisporre i documenti programmatici per il nuovo anno…

Le Associazioni Professionali predispongono i materiali di aggiornamento e di formazione in servizio, che servono agli insegnanti per meglio affrontare i tre compiti che caratterizzeranno il loro lavoro: curare, insegnare e valutare: in una parola educare i loro studenti attraverso la cultura.

Il LABORATORIO DI PEDAGOGIA (che porta il nome di un grande maestro e direttore Didattico mantovano scomparso da poco: PIERO PASOTTI che lo ha fondato una decina di anni fa) avvia da quest’anno una iniziativa che chiama SETTEMBRE PEDAGOGICO MANTOVANO e che, spera, possa essere rinnovata ogni anno. Essa consiste in tre incontri di autori e studiosi di problemi educativi, scolastici e non, che hanno pubblicato i risultati delle loro ricerche e riflessioni per farne motivo di formazione per gli insegnanti che, dopo due mesi di meritato riposo, ritornano al loro lavoro difficile e, spesso, avaro di soddisfazioni.

Si comincia VENERDI’ 16 SETTEMBRE ALLE ORE 15 con la presentazione di un libro assai utile di questi tempi in cui la pandemia ha reso assai difficili le relazioni umane, specie quella tra adulti e bambini che, invano, la scuola ha cercato di sostituire con la Didattica a Distanza (DaD).

L’autore, don Aldo Basso, psicologo, mantovano, a lungo responsabile dell’Ufficio scuola della curia e formatore degli insegnanti delle scuole dell’infanzia ed elementari, presenterà il suo libro “ACCANTO AL BAMBINO”, che racconta di molte delle sue esperienze di “cura” e dei suoi studi sulle relazioni affettive dei bambini. Per farlo dialogherà con il dott. Giampaolo Zapparoli, Direttore Didattico assai noto in provincia di Mantova.

Nella mattinata di SABATO 17 SETTEMBRE, sarà la volta della presentazione di un volume assai ampio e ricco di esperienze e di riflessioni su un tema che segna la ripresa della “scuola in presenza”: il tema della convivenza civile tra gli alunni, i docenti, il personale ATA, le famiglie degli studenti, in una parola la “comunità” tutta che circonda e permea di sé e dei suoi valori la scuola per far sì che diventi una “comunità educante”.

Questo aspetto essenziale dell’educazione scolastica è stato introdotto per legge nel 2019 con l’obbligo dell’insegnamento dell’EDUCAZIONE CIVICA, ma il primo anno di esperienza effettiva della sua applicazione è stato quello appena trascorso.

L’Associazione Italiana Maestri Cattolici (AIMC) ha seguito i progetti e le innovazioni con cui molte scuole delle regioni del Nord del Paese hanno cercato di introdurre questa forma particolare di “educazione sociale” con alcuni professori universitari, dirigenti, docenti e formatori, i quali, alla fine, hanno riportato in forma saggistica le loro osservazioni ed i loro suggerimenti operativi, dando vita a questo lavoro corposo, ma molto interessante dal titolo A SCUOLA DI EDUCAZIONE CIVICA.

Sabato mattina verranno presentate alcune esperienze significative realizzate nelle scuole fatte oggetto di osservazione da parte degli “esperti”, mentre il prof. Mario Falanga, docente alla università di Bolzano renderà conto dell’intero percorso effettuato dalla ricerca sul campo anche grazie all’intervista del dott. Graziano Biraghi, curatore dell’opera e presidente della coop. ECOGESES che ha editato il volume.

Entrambi gli incontri, quello di venerdi e questo di sabato, si svolgeranno presso CASA NUVOLARI.

A TALI INCONTRI SONO INVITATI I DIRIGENTI SCOLASTICI E I DOCENTI DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DELLA PROVINCIA DI MANTOVA E DI QUELLE VICINIORI (è possibile iscriversi tramite un modulo on line e sarà dato a tutti i partecipanti l’attestato di frequenza, in quanto attività formativa).

Infine il SETTEMBRE PEDAGOGICO MANTOVANO si concluderà SABATO 17 POMERIGGIO al Porticciolo dei pescatori di RIVALTA SUL MINCIO, dove verrà effettuata la premiazione di un CONCORSO LETTERARIO riservato ai docenti delle scuole di ogni ordine a grado che hanno scritto testi narrativi o poetici per i loro allievi dal titolo: CI RACCONTI UNA STORIA?

Il Presidente della Commissione che ha assegnato il premio, docente di Pedagogia alla Università Cattolica di Milano, prof. MICHELE AGLIERI introdurrà la cerimonia con una prolusione che affronterà i temi della letteratura per l’infanzia e l’adolescenza, la funzione educativa della narrazione e l’importanza della lettura promossa dagli insegnanti. L’evento si svolgerà nella sala riunioni del Museo Etnografico di Rivalta gentilmente concessa dal comune di Rodigo; seguirà visita al Museo, rinfresco per gli autori ed i partecipanti, e gita in barca ad energia solare sul lago Superiore ((il Mincio) “Non molto ha corso, ch’el trova una lama, ne la qual si distende e la ’mpaluda; e suo di state talor essere grama.”, Divina Commedia, INFERNO, Canto XX)

Come si vede un fine settimana denso di iniziative e di pensieri dedicati alla scuola, la grande dimenticata al tempo della pandemia ed ora desiderosa di riprendere il suo cammino di educazione e di acculturazione anche grazie a queste associazioni che accompagnano il personale docente e dirigente nei suoi passi verso la crescita umana e civile delle giovani generazioni.

Italo Bassotto

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.