IL DOCUMENTARIO “LEARCO, LA LOCOMOTIVA UMANA” DIRETTO DA JACOPO PETRUCCI DEBUTTA SU SKY PRIMAFILA

Cinquanta minuti per rivivere la storia di una leggenda dello sport. Promette un avvincente viaggio nel tempo, alla scoperta dell’uomo e dello sportivo dei record, il documentario “Learco, la locomotiva umana” realizzato dal regista Jacopo Pietrucci, dal suo team di autori e prodotto da MC5 Media.

Il documentario racconta la storia di Learco Guerra, primo ciclista della storia a vestire la celebre Maglia Rosa del Giro d’Italia nel 1931, tramite interviste, immagini d’epoca, ricostruzioni grafiche e memorabilia.

Si parte dalla fatica degli esordi, si passa per i trionfi nazionali e internazionali come ciclista, per poi svelare il Learco allenatore e direttore sportivo di successo, e finire con il testamento morale e sportivo che il campione ha lasciato.

“Mantovano di nascita – ha commentato il sindaco Mattia Palazzi -, Learco Guerra fu proprio nella pianura padana, tra Mantova e Milano, che vinse nel 1931 la tappa inaugurale del Giro d’Italia, entrando nella storia di questa corsa e di questo sport. Uno sportivo dotato di qualità che ancora oggi sono un esempio estremamente attuale, dove la tenacia, la passione e forza di volontà diventano strumenti per vincere le difficoltà, anche quelle apparentemente insormontabili, e arrivare al traguardo. Abbiamo come Amministrazione voluto sostenere questo bellissimo progetto realizzato dal regista Jacopo Pietrucci, per valorizzare e rendere onore ad un uomo straordinario e ad uno sport caratterizzato da grandi valori”.

Il pubblico potrà ammirare foto d’archivio, immagini dell’epoca e materiale inedito, ascoltare aneddoti e rivivere autentiche pagine di storia sportiva. Ospiti di prestigio accompagnano l’affascinante racconto: campioni come Mario Cipollini, Francesco Moser, Vittorio Adorni e Davide Cassani, i giornalisti Alessandra De Stefano, Marco Pastonesi, Claudio Gregori, e molti altri.

Perché proprio Learco Guerra? “Perché è un eroe d’altri tempi, un’icona popolare che emerge dalle difficoltà e vince grazie alla sua determinazione – è la risposta del regista Pietrucci-. Learco incarna l’ideale dello sportivo e riteniamo che non abbia ricevuto i giusti riconoscimenti in termini di visibilità rispetto ai successi ottenuti e alla sua importanza in un mondo, quello del ciclismo, che sa amare i propri miti”.

Il progetto ha ottenuto il supporto di Grana Padano e del gruppo Coenergia, il patrocinio della Gazzetta dello Sport e del Comune di Mantova.

Il regista Jacopo Pietrucci, ferrarese di nascita e mantovano d’adozione, cura spot televisivi e documentari, ha all’attivo oltre quaranta videoclip musicali e collabora con artisti del calibro di Alexia, Zucchero, Luciano Ligabue e Andrea Bocelli. Con lui hanno lavorato al progetto l’autore Alessandro Soragna e il produttore Mauro Cavina.

Il documentario è distribuito da Plaion Pictures e sarà disponibile su Sky Primafila a partire dal 19 settembre 2022.

E’ il 10 maggio del 1931 quando Learco Guerra, nella pianura tra Mantova e Milano, entra nella storia del giro d’Italia, vincendo la tappa inaugurale e indossando per la prima volta quello che è poi diventato il simbolo della corsa che sarà in futuro chiamata proprio Corsa Rosa.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.