LE ECCELLENZE DELLA BASSA ROMAGNA IN MOSTRA AL SALONE DEL GUSTO DI TORINO

Sono stati presentati il Podere Pantaleone di Bagnacavallo e la pesca dal buco incavato di Massa Lombarda

Sabato 24 settembre la Bassa Romagna ha partecipato al Salone del gusto – Terra madre di Torino, quest’anno dedicato al tema della rigenerazione.

Nello specifico, la Bassa Romagna è intervenuta presso lo stand di Slow food Emilia Romagna per parlare del Podere Pantaleone di Bagnacavallo, un esempio di area di riequilibrio ecologico nata grazie alla rigenerazione di un vecchio terreno agricolo abbandonato.

Sono intervenuti Agnese Bassi dell’ufficio Informazioni turistiche dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna e Roberto Fabbri, dell’associazione Lestes, che gestisce il Podere Pantaleone.

A seguire, Claudia Zama (Condotta Slow food Godo e Bassa Romagna) ha presentato la pesca dal buco incavato, parlando della storia dell’antica pesca di Massa Lombarda sino alla nascita del presidio.

«Siamo onorati di avere partecipato a questa importante kermesse, che ci ha permesso di mettere in mostra due nostre eccellenze, perfettamente calate sul tema del Salone di quest’anno, ovvero la rigenerazione – ha dichiarato Nicola Pasi, sindaco referente per il Turismo dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna -. Due esempi di come un territorio possa imparare dal proprio passato per essere sostenibile e attrattivo, nel solco delle proprie tradizioni».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.