ALL’IT FERMI PRESENTATE LE ESPERIENZE DI ERASMUS+: oltre 96mila euro hanno permesso a circa 50 studenti di svolgere esperienze all’estero

MANTOVA – Il primo anno del Progetto Europeo “Erasmus+ VET” (Accreditamento 2021-2027) realizzato sul territorio mantovano è giunto al termine.

E così mercoledì 7 dicembre nell’Aula Magna dell’Istituto Fermi si è svolto l’evento di chiusura di tale progetto, candidato dal Comune di Mantova in qualità di capofila di dodici Istituti Superiori della provincia, che ha avuto come obiettivo quello di permettere a giovani studenti e neodiplomati di svolgere esperienze di tirocinio formativo all’estero.

L’assessore del Comune di Mantova Adriana Nepote e il dirigente Settore Servizi Educativi e Pubblica Istruzione Massimo Mazzoli, durante l’incontro con gli studenti, hanno presentato poi i risultati complessivi del progetto e i suoi prossimi sviluppi.

Il Progetto, per l’anno 2021-2022, ha ricevuto un ottimo punteggio (92,5/100) ed è quindi stato interamente finanziato dall’Europa, qualificandosi come undicesimo progetto a livello nazionale.

Il finanziamento di 96.736 euro ha permesso a 44 studenti di svolgere esperienze di tirocinio formativo per un periodo di 21 giorni, di 3 mesi per due neodiplomati e di 11/21 giorni per sette docenti in accompagnamento in Spagna, Portogallo, Olanda e Irlanda.

Il nuovo programma Erasmus+ consente al Comune di Mantova di concordare con i dodici Istituti Superiori della provincia di Mantova, con i quali ha sottoscritto un Protocollo di collaborazione, un documento strategico per condividere finalità, obiettivi, impegni e impostazioni di massima (che saranno concordati, per dettagliare volta per volta le attività, sino al 2027).

“Un ringraziamento particolare all’istituto Fermi e alla Dirigente scolastica Marianna Pavesi e al suo staff per aver accettato di ospitare l’iniziativa – ha sottolineato l’assessore Nepote –. Il Progetto rappresenta un’opportunità di lungo periodo per tutti gli Istituti coinvolti e per il territorio e intercetta la forte volontà dell’Amministrazione comunale di Mantova di perseguire obiettivi di innalzamento delle competenze professionali-specialistiche dei giovani al fine di incrementare la loro occupabilità. Inoltre, sviluppa e consolida forti sinergie e collaborazioni stabili tra il mondo della formazione professionale e quello imprenditoriale. Il progetto, così formulato per annualità, ha permesso e permetterà l’ampliamento dell’offerta di formazione professionale in mobilità internazionale a giovani con bisogni speciali e/o con minori opportunità. Infine, rafforza le competenze linguistiche dei giovani, anche in ragione della profonda vocazione internazionale della città di Mantova”.

Erasmus+ ha potenziato anche la consapevolezza interculturale dei giovani, della loro capacità di integrazione e accoglienza e dell’esercizio attivo della loro cittadinanza europea.

Inoltre, grazie a tale internazionalizzazione degli Istituti superiori nel loro complesso, ha portato specifiche competenze anche al personale docente e al personale tecnico-amministrativo.

L’incontro al Fermi, poi, ha dato voce a tutti quegli studenti che tale esperienza di Erasmus l’hanno vissuta, in modo da stimolare i giovani degli Istituti aderenti a partecipare e a conoscere le opportunità offerte dall’Europa. I ragazzi hanno raccontato le proprie esperienze di mobilità internazionale, dalle quali sono spesso nate interessanti opportunità lavorative e scelte di vita inattese.

Un ringraziamento particolare è andato a Lorenza Manfredi che ha formulato la candidatura e seguito l’organizzazione insieme agli uffici comunali e alle scuole. Si fa presente che è già iniziata l’organizzazione del Progetto per l’anno scolastico 2022-2023.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.