VERONA – IL TEMPO DI GIACOMETTI DA CHAGALL A KANDINSKY. LA GRANDE MOSTRA A PALAZZO DELLA GRAN GUARDIA

Il tempo di Giacometti da Chagall a Kandinsky. Capolavori dalla Fondazione Maeght – in mostra a Palazzo della Gran Guardia di verona – dal 16 novembre 2019 al 5 aprile 2020, (tutto su www.lineadombra.it, apertura prenotazioni 9 settembre 2019 al call center di Linea d’ombra 0422 429999); è una superba incursione, con un centinaio di opere tra sculture, dipinti e disegni, nel terreno del più alto Novecento internazionale, avendo Parigi quale centro.

Una vera e propria monografica dedicata ad Alberto Giacometti, con oltre settanta opere, unitamente ad altri artisti che gravitavano nella Parigi soprattutto degli anni tra le due guerre ma anche nel decennio successivo, da Kandinsky a Braque, da Chagall a Miró, con un’ulteriore ventina di dipinti celebri, spesso di grande formato. Continua a leggere

VERONA – L’ORCHESTRA “LA SINFONICA MANTOVANA” DEBUTTA A PALAZZO DELLA GRAN GUARDIA

concerto.JPG

“La Sinfonica Mantovana” debutterà il prossimo 23 maggio a Verona, nel prestigioso
Palazzo della Gran Guardia, cortesemente messo a disposizione dal Comune, che ha
ritenuto particolarmente meritevole, dal punto di vista culturale e sociale, l’iniziativa di dare vita ad una nuova Orchestra.
La una serata sarà densa di emozioni non solo musicali. Continua a leggere

VERONA – A PALAZZO DELLA GRAN GUARDIA “L’IMMENSITÀ DELLA LUCE” PERSONALE DEL MAESTRO ATHOS FACCINCANI

100_x_100_dal_teatro_romano_la_mia_verona

Dal Teatro Romano – la mia Verona

Dal 4 al 26 FEBBRAIO 2017

Inaugurazione: SABATO 4 Febbraio – ore 17,00

L’artista Athos Faccincani è stato chiamato ad esporre le sue opere nella strepitosa cornice di Palazzo della Gran Guardia di Verona (Piazza Brà 1). L’inaugurazione si svolgerà sabato 4 Febbraio alle 17,00 alla presenza dell’artista. In esposizione ci saranno circa 70 dipinti ad olio su tela che illustraziono i quarant’anni di attività del Maestro e a trentasei dalla mostra sulla Resistenza a cui partecipò  l’allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini. Continua a leggere