Museo Storico della Giostra e dello Spettacolo Popolare di Bergantino

 

vavallidi G.Baratti

Il Museo della Giostra e dello Spettacolo Popolare  sabato 2 maggio rimarrà aperto dalle 10 alle 12 con visita guidata a partire dalle ore 10.

Unico nel suo genere  è stato concepito secondo le più moderne tecniche di allestimento per essere un luogo di ricerca e di conservazione della memoria e della cultura popolare di piazza.

Il suggestivo percorso museale vuole immergere il visitatore nello stimolante ed affascinante mondo dello spettacolo popolare viaggiante e della sua evoluzione dalle origini della giostra sino al moderno Luna Park.

Bergantino è un piccolo borgo in provincia di Rovigo, sulle rive del Po,  luogo ritenuto da  molti anni di fondamentale importanza per la produzione di attrazioni da luna park e spettacoli viaggianti.

Negli anni ’20, per sopperire alla crisi economica del dopoguerra (1915/18) e per evitare di doversi trasferire altrove, alcune famiglie locali e dei paesi limitrofi in difficoltà economica, iniziarono a dedicarsi all’attività di esercenti dello spettacolo viaggiante. In breve tempo, nella zona sorsero anche delle piccole aziende artigiane di produzione di giostre solo per il mercato locale. Oggi, Bergantino e alcuni comuni della zona sono riconosciuti dalla Regione Veneto come il Distretto della Giostra con le sue aziende riconosciute a livello internazionale.

giostre1Il museo è stato istituito dal Comune di Bergantino e dalla Provincia di Rovigo nell’aprile del 1999 con sede a Palazzo Strozzi, un antico palazzo del ‘700 dei marchesi Strozzi, sotto la curatela e la direzione del prof. Tommaso Zaghini, ricercatore, storico e scrittore.

Il Museo Storico della Giostra e dello Spettacolo Popolare ospita pezzi unici, coprendo un percorso storico a partire dal Medioevo fino ai  giorni nostri; tra i più interessanti si segnala una collezione di alcuni strumenti di musica meccanica dell’800, usati dagli ambulanti, dei cavalli del ‘700 e dell’800 e documenti di una ricerca storico-iconografica sulle origini dello spettacolo viaggiante di Bergantino, materiale iconografico proveniente dal Museo Nazionale delle arti e delle tradizioni popolari di Roma.

Esso si sviluppa su di un percorso itinerante con la Sala del Labirinto con la ricostruzione di storie delle attrazioni fieristiche, la Sala dei Burattini e delle Marionette, la Sala del Parco dei Divertimenti, la più ampia del Museo dove al suo interno, comprende un micro parco, la Sala delle origini del Luna Park, con esposizioni Industriali Universali della Belle Epoque fra ‘800 e ‘900, la Sala della Giostra, la Sala della “Gente del Viaggio”, dove rievoca la popolazione di Bergantino e la Sala delle “Fabbriche dei Sogni” ovvero, come nascono le giostre? Dai primi laboratori ad oggi.

giostre

Il Museo ospita inoltre una sezione dedicata al circo, spettacolo itinerante al quale  lo scrittore Tommaso Zaghini ha dedicato il suo ultimo libro “Il Circo: itinerario storico dello spettacolo circense”.

Questo libro non è una storia del circo che ricalca le orme delle autorevoli “storie generali” già esistenti, ma offre un itinerario storico dello spettacolo circense strettamente connesso con la storia dell’uomo. L’originalità di quest’opera consiste in un paziente lavoro di collage e di incastro di un’ampia documentazione iconografica con fatti di cronaca e di storia antica e recente, aneddoti e curiosità, fino a comporre un’antologia documentaria illustrata che offre al lettore una visione complessiva e unitaria della realtà circense.

GUARDA IL VIDEO  https://youtu.be/jAC5paB_KfE

Info: Museo della Giostra e dello Spettacolo Popolare Palazzo Strozzi – Piazza Matteotti, 85

Bergantino (Rovigo) www.museodellagiostra.it

Dal lunedì al venerdi dalle 9 alle 12 Sabato e domenica su prenotazione Prezzo: 2€ adulti – 1€ ridotto

Annunci

Rispondi