MANTOVA: alla Galleria “Arianna Sartori” la personale di Giovanni Faccioli

 di G.Baratti

Si svolgerà sabato pomeriggio, 9 maggio a partire dalle 18 presso la Galleria “Arianna Sartori” Arte & Object Design di Via Ippolito Nievo,10 a Mantova, l’inaugurazione della personale di Giovanni Faccioli con la presenza dell’artista.

Il percorso espositivo dell’artista veronese è stato curato e selezionato minuziosamente da Arianna Sartori  e sarà presente fino al prossimo 21 maggio.

Dopo l’inaugurazione di sabato, la personale sarà aperta e visitabile tutti i giorni, dal lunedì al sabato, dalle 10.00 alle 12,30 e dalle 16,00 alle 19,30.

Giovanni Faccioli è nato nel 1942 a Colognola ai Colli (Verona); fin da giovanissimo ha iniziato a frequentare lo studio di Dante Broglio, uno dei maggiori incisori veneti del novecento, acquisendo da questo la passione per l’arte figurativa.

gatto-2

Dopo un lungo periodo di distacco dall’arte, per motivi di lavoro, riprende l’attività artistica nel 1997 con una mostra a Innsbruck nella Galleria Bertrand Kass e, da quel momento, ha continuato l’attività allestendo numerose personali e collettive sia in Italia che all’estero incontrando un crescente favore da parte del pubblico e della critica. Le sue opere si trovano in numerose raccolte pubbliche e private.

0903161204__138451Glauco Manzoni ha detto di lui: “Le opere esposte daranno al pubblico l’occasione di confrontarsi con i classici temi e soggetti del maestro: i giocattoli dell’infanzia, il silenzio di stanze colme soltanto di luce. E ancora: nudi maschili vigorosi e splendide fanciulle all’apice della loro femminilità, impegnati però in giochi infantili;  le pose ieratiche delle figure. Affascinante nei dipinti la resa di una languida innocenza costruita intorno a elementi dal forte impatto visivo, come i panni rosso fuoco. Colpisce nell’arte del maestro l’incontro di uno stile personale, nella resa pittorica, nell’uso della luce e nei soggetti, con le opere dei grandi maestri del passato. Queste citazioni, a volte nascoste (Tiziano), a volte palesi (Giovanni Bellini), a volte addirittura dichiarate (Piero della Francesca), illuminano le opere, come direbbe un celebre scrittore contemporaneo, “con la luce del passato”.

 Info: Tel. 0376.324260 – info@ariannasartori.191.it

 

Annunci

Rispondi