PONTI SUL MINCIO – Rassegna Castelli in Musica 2015

083648f014bf5f34650c96d24c76ac7b

di G.Baratti                                                 

Anche quest’anno l’estate si fa sempre più armoniosa grazie alla XII edizione della rassegna “Castelli in Musica” organizzata dall’Associazione Colline Moreniche del Garda che accoglie negli splendidi borghi dei propri Comuni musicisti internazionali dove andranno ad esibirsi in coinvolgenti concerti spaziando della musica Celtica a quella Country.

Agriturismo-Corte-Salandini-Ponti-Sul-Mincio

ENTRATA LIBERA

Domenica 5 luglio la rassegna si sposta a Corte Salandini di Ponti sul Mincio (Mn), Strada della Colombara, 7 con LEGGENDE IN MUSICA – celtica, verrà proposta una serata a tema letterario e musicale dove l’autrice Simona Cremonini e Melanie Bruniaux con la sua arpa, condurranno il pubblico attraverso musiche di tradizione Celtica e racconti, alla scoperta delle leggende delle Colline Moreniche e del Lago di Garda.

Grazie alla collaborazione con Franco Bigi dell’Associazione Culturale “Blues Print International Artists” e le Pro Loco dei Comuni morenici, sarà possibile trascorrere delle piacevoli serate alla scoperta delle bellezze paesaggistiche e culturali, accompagnati da una singolare proposta musicale che affonda le proprie radici nella musica popolare irlandese e americana.

La rassegna “Castelli in Musica 2015” vede coinvolte le località di Guidizzolo, Castiglione delle Stiviere, Pozzolo sul Mincio (eventi già trascorsi), Ponti sul Mincio (5 luglio), Monzambano (10 luglio), Cavriana (18 luglio), Volta Mantovana (24 luglio), Pozzolengo (14 Agosto), Solferino (16 agosto), Cerlongo di Goito (22 gosto) e Medole (29 agosto).

37770a4

Simona Cremonini, vive tra il paese di Montanara (Mn) e la casa estiva sul lago di Garda. È editor freelance e giornalista, ha collaborato con il comitato di lettura della rivista Inchiostro di Verona nonché con la redazione del sito letterario LaTelaNera.com. Autrice di narrativa, ha presentato racconti su e-book e su varie antologie cartacee, tra cui nella collana Quaderni Indaco di Delmiglio Editore “Visioni fatate” (2011), “Il Duca di Santo Stefano ed Emilio Salgari” (2011) e “Il gioiello di Crono” (2012). Piazzata in diversi concorsi letterari di genere, ha vinto l’edizione 2005 del Premio Akery, sezione horror. Nel 2012 ha pubblicato il saggio “Leggende, curiosità e misteri del lago di Garda” e l’antologia personale “(I) racconti fantastici del Garda” entrambi con la casa editrice PresentARTsì di Castiglione delle Stiviere (Mantova). Il suo lavoro di ricerca che incrocia leggende locali del Garda e trame di genere horror e fantastico si può seguire sul sito www.leggendedelgarda.com

mela-1600x500

Melanie Bruniaux, nata in Belgio, vive e lavora a Verona. All’età di 5 anni incontra l’arte tra musica e danza. Inizia a frequentare la scuola privata di musica di Floreffe studiando teoria, solfeggio e pianoforte e quella di danza folkloristica “Quadrille”. All’età di 9 anni intraprende lo studio dell’arpa celtica presso l’Accadémie De Musique Et Des Arts Parlés di Fleurus in Belgio. Contemporaneamente continua a danzare studiando danza classica con Dominique Desait. Da allora la musica e la danza hanno sempre fatto parte della sua vita, come le storie e le leggende che dalla più tenera infanzia le sono state raccontate dai genitori. Amante dell’estetica nel suo significato più alto consegue la laurea quadriennale in Storia dell’Arte e Archeologia (Belgio 2004) e il master in servizi educativi per il patrimonio artistico (Milano 2005). In Italia lavora come operatore didattico presso varie realtà della città di Verona progettando e conducendo atelier di arte, musica, movimento e lettura ad alta voce rivolti bambini, ragazzi, e adulti. Da diversi anni frequenta sessioni di aggiornamenti di musica metodo Orff-Sculwerk e frequenta corsi e workshop di Danza Movimento Terapia metodo Fux-De Vera d’Aragona tra Verona, Firenze e Milano. Attualmente porta avanti lo studio dell’arpa celtica con Lorenza Pollini, arpista dell’orchestra dell’Arena di Verona e professoressa di arpa al Conservatorio di Lugano. Da Marzo 2013 è entrata a fare parte del gruppo di musica celtica-medievale Belthane, progetto che porta avanti parallelamente ad esibizioni soliste sotto lo pseudonimo di Anima Keltia. Dal 2014 collaborananche con l’ensemble di musica medievale Caligo Purpurea. Con le corde della sua arpa, accarezzate e pizzicate, ci racconta di boschi fatati, folletti dispettosi, ninfe e città inghiottite dal mare, trasportando il pubblico in un magico mondo di poesia. http://www.animakeltia.com/#!photos/cjip

Info: Associazione Colline Moreniche del Garda tel. e fax +39.0376.893160  – info@collinemoreniche.it – www.collinemoreniche.it

Rispondi