REGGIOLO PENSA AL RECUPERO DELLA ROCCA MEDIEVALE

Rocca medievale Reggiolo.JPG

Reggiolo parteciperà al bando Por Fesr asse 5, approvato dalla Regione Emilia Romagna lo scorso gennaio, pensando alla valorizzazione della Rocca medievale. Il bando ha lo scopo di finanziare, con fondi europei, interventi sui beni culturali  per la valorizzazione delle risorse artistiche, culturali ed ambientali che, per rilevanza strategica, sono in grado di migliorare la competitività turistica del territorio.

Per Reggiolo l’immobile individuato è la Rocca, attualmente inagibile a causa del sisma del 2012, e non ancora finanziata dalla Regione. La Rocca è da sempre il simbolo del paese, luogo destinato agli eventi culturali, alle iniziative pubbliche e private, ma a distanza di quasi quattro dal sisma non sono stati ancora effettuali interventi per il recupero di questo importante monumento storico.

Quella offerta dal bando Por Fesr asse 5 – ha commentato il sindaco Roberto Angeli è un’opportunità da non perdere, perché il rischio è di dover aspettare molti anni prima di rivedere di nuovo aperta la Rocca “.

Il Comune di Reggiolo intende partecipare al bando per ottenere le risorse necessarie al recupero dell’antico edificio. Il progetto per il recupero della Rocca è in fase di elaborazione e prevede, come primo passo, la riapertura parziale del cortile interno per realizzare una struttura vetrata capace di divenire un centro congressi e di eventi culturali a disposizione di tutto il territorio. Oltretutto la Rocca si trova in un punto strategico dal punto di vista delle interconnessioni: è vicinissima al casello autostradale di Reggiolo-Rolo, quindi inserita su un’asse, quello dell’A22 Modena-Brennero, che la collega direttamente al nord Europa, ed è facilmente raggiungibile dai due aeroporti di Parma e Bologna.

Rispondi