REGGIOLO – TRUFFE E RAGGIRI: I CONSIGLI DELL’ARMA

Reggiolo - incontro "l'Italia che aiuta"

da sx il responsabile della CRI reggiolese Gianluca Capiluppi e il capitano dei CC Guastalla, Stefano Pedroni

Non fare mai entrare in casa sconosciuti. È la prima regola da seguire per evitare raggiri e truffe, che colpiscono molti cittadini, soprattutto anziani. Di questo e altro si è parlato ieri sera in un incontro del ciclo “Un’Italia che aiuta”, organizzato dalla Croce Rossa con il patrocinio del Comune di Reggiolo all’Auditorium “Aldo Moro”.

L’appuntamento, che ha visto la partecipazione del capitano Stefano Pedroni, comandante della compagnia dei carabinieri di Guastalla, ha invitato i cittadini a tenere alta la guardia e ha fornito consigli utili per la sicurezza anche per fronteggiare i furti in abitazione. All’incontro erano presenti circa 50 persone che, al termine della spiegazione, hanno fatto domande per capire meglio come agire in caso di furti o raggiri.

Reggiolo - un momento dell'incontro.jpg

Il capitano dei carabinieri Pedroni ha evidenziato quanto sia importante segnalare tempestivamente a carabinieri e forze dell’ordine sospetti raggiri, truffe o situazioni anomale. “Non bisogna avere paura di segnalare” ha detto sollecitando i cittadini a contattare l’Arma.

Reggiolo - una Italia che aiuta.jpg

Il sindaco di Reggiolo Roberto Angeli, presente all’incontro, ha voluto poi ringraziare il capitano Pedroni e il coordinatore della Croce Rossa reggiolese Gianluca Capiluppi per l’opportunità informativa offerta alla comunità.

Nelle prossime settimane, ai temi della sicurezza, il Comune di Reggiolo dedicherà altri incontri, che si svolgeranno nelle due frazioni del paese, con il maresciallo dei carabinieri di Reggiolo Sandro De Monaco.

Rispondi