MILANO – “ALLA SCOPERTA DEL GIAPPONE”

alla scoperta del Giappone.2

di G.Baratti

Proseguono con successo gli eventi collaterali all’esposizione “ALLA SCOPERTA DEL GIAPPONE” Felice Beato e la scuola fotografica di Yokohama 1860-1910 che sarà visitabile fino al 30 giugno 2016 alla Fondazione Luciana Matalon di Milano Foro Bonaparte, 67.

La mostra presenta una documentazione fotografica, delle prime immagini scattate in Giappone, tra cui spicca il lavoro di uno dei maggiori fotografi dell’Ottocento: l’italiano Felice Beato.

Questo prezioso materiale, proveniente dalle collezioni del Museo di Storia della Fotografia Fratelli Alinari di Firenze, contribuisce ad esemplificare l’interesse e il fascino esercitato dal mondo orientale alla fine dell’Ottocento nella cultura europea.

L’esposizione raccoglie 110 fotografie originali d’epoca (vintage-prints) colorate a mano con prodotti all’anilina, che ne caratterizzano inconfondibilmente la provenienza dall’atelier di Beato, oltre a tre preziosi album-souvenir con copertine originali, in lacca, madreperla e avorio, che testimoniano la moda orientalista largamente diffusa nell’Europa del XIX secolo.

All’interno della mostra è stato inserito un programma di dimostrazioni di arti tradizionali e conferenze di approfondimento sulla cultura, l’arte, la musica e la lingua giapponese, che si svolgono ogni giovedì sera alla Fondazione Luciana Matalon. La quota di partecipazione agli eventi collaterali è di € 3,00+ il biglietto d’ingresso.

Giovedì 9 giugno alle ore 19.30 l’argomento preso in considerazione è La pittura tradizionale giapponese con la maestra Shoko Okumura, pittrice giapponese specializzata in pittura tradizionale giapponese e si è laureata alla Tokyo University of the Arts. Fin da piccola manifesta una grande passione per la pittura, specialmente ama rappresentare elementi naturali ritratti nelle varie stagioni dell’anno.

Oggi come in passato – spiega la maestra Shoko Okumura – gli elementi naturali hanno grande rilievo nella pittura giapponese, tanto è vero che gli strumenti utilizzati per creare le opere di pittura giapponese provengono tutti dalla natura. I soggetti rappresentati hanno sempre un collegamento diretto con le quattro stagioni dell’anno, tutto ciò mette in luce la sensibilità e il grande rispetto che i giapponesi nutrono nei confronti della natura e di tutto ciò che ne fa parte, uomo compreso. Nella pittura giapponese i soggetti sono realizzati con una pennellata delicata e fluida. E nell’atto del dipingere, il mescolarsi di serenità e natura, dona al praticante una sensazione piacevole ed esaltante.

stelline2

Giovedì 16 giugno, ore 20.00 Tradizione e modernità nell’Ikebana Ohara. Conferenza e dimostrazione a cura di Maria Teresa Guglielmetti e Anna Massari, Garden Club Milano.

Giovedì 23 giugno, ore 19.15 Lingua Giapponese, oltre il segno la comprensione di un mondo: laboratorio di introduzione allo studio della lingua e dei livelli di comunicazione nella società giapponese contemporanea Orient’Asia Project: Focus Japan – Studiare e lavorare in Giappone Dr. Paolo Cacciato, Managing Director Asian Studies Group.

corso di calligrafia

Giovedì 30 giugno, ore 19.30 Introduzione alla calligrafia giapponese con Yumi Ouchi

L’iniziativa, curata da Emanuela Sesti, responsabile scientifica della Fratelli Alinari Fondazione, è organizzata e prodotta da Fratelli Alinari Fondazione per la Storia della Fotografia e Fondazione Luciana Matalon, con il patrocinio della Regione Lombardia, del Comune di Milano, dell’Ambasciata del Giappone, del Consolato Generale del Giappone, della Camera di Commercio e Industria Giapponese in Italia e fa parte del programma ufficiale delle celebrazioni del 150° anniversario della firma del Trattato di amicizia e commercio tra Italia e Giappone.

Visite guidate su prenotazione: tel. 02 878781; fineart@fondazionematalon.org , € 2,00 + il biglietto d’ingresso

Info: tel. 02 878781; fineart@fondazionematalon.org Sito: www.fondazionematalon.org

Cataloghi: Verso Oriente – Fotografie di Antonio e Felice Beato, Edizioni Alinari, Firenze

La leggenda di un impero, Edizioni Alinari, Firenze

Annunci

Rispondi